Anci Puglia

Istituti musicali: Le indicazioni Mef su domande di statizzazione e relativo riparto risorse 2019

Stampa

Anci pubblica il decreto del Mef e le indicazioni operative  per la presentazione delle istanze  di  statizzazione degli istituti musicali. Le istanze di statizzazione potranno essere presentate esclusivamente in  modalità telematica  a partire  dal  1  luglio.  La procedura  si  concluderà, a pena  esclusione, il  30 settembre  2019.

Si segnala che il Ministero  ha previsto,  al fine di  attribuire alle  istituzioni interessate alla statizzazione una  prima parte  del finanziamento 2019, la possibilità di inserire  nella procedura  almeno  la richiesta,   sottoscritta  dal  rappresentante legale,  entro il  15  luglio,  con  l’impegno ad integrare e  completare con la  documentazione richiesta  entro il  termine  del 30  settembre.
Il Ministero  fornisce infine i riferimenti   per  eventuale  assistenza  tecnica  rispetto alla  procedura informatica o per informazioni e chiarimenti .
L’Anci intende promuovere  nei prossimi giorni un incontro  fra  i rappresentanti  dei Comuni interessati,  degli istituti musicali  e  dello  stesso  Ministero. 

Formazione Anci/Ifel: Dal 5 al 19 luglio ciclo di seminari su temi Finanza locale e Tributi

Stampa

Anci Puglia informa che nel mese di luglio 2019 si tiene una interessante azione formativa rivolta ai Comuni pugliesi associati. I temi trattati vanno dalla riscossione ordinaria e coattiva degli enti locali, al superamento dei vincoli finanziari aggiuntivi del saldo di competenza, alle novità in materia di tributi locali per il 2019. Il ciclo di eventi organizzati da Anci Puglia e Ifel si articola in una serie di 5 incontri territoriali presso le sedi di Bari, Casarano e Foggia. 

Prossimo appuntamento venerdì 19 luglio @ Bari

IL SUPERAMENTO DEI VINCOLI FINANZIARI AGGIUNTIVI E DEL SALDO DI COMPETENZA FINALE - NOVITÀ IN MATERIA DI TRIBUTI LOCALI PER IL 2019

Iscrizioni entro: 17 luglio alle ore 10,00 al link http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&survey=126  

Compila anche il nuovo questionario obbligatorio sui fabbisogni formativi al link https://www.fondazioneifel.it/fabbisogni-anci

 

 

 

 

E' tempo di formazione per i comuni pugliesi, a luglio parte il ciclo formativo 2019 di Anci Puglia e Ifel. In questa mail un riepilogo di tutte le giornate previste prima della sosta estiva.

Guarda tutti gli eventi ed iscriviti subito!

5 luglio @ Bari
12 luglio @ Casarano (Le)
ORGANIZZAZIONE DELLA RISCOSSIONE ORDINARIA E COATTIVA DEGLI ENTI LOCALI

Iscrizioni entro:

- 3 luglio alle ore 10,00 per la giornata che si terrà a Bari il 5 luglio;

- 10 luglio alle ore 10,00 per la giornata che si terrà a Casarano il 12 luglio.

http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&survey=123

 

10 luglio @ Foggia
15 luglio @ Bari
IL SUPERAMENTO DEI VINCOLI FINANZIARI AGGIUNTIVI E DEL SALDO DI COMPETENZA FINALE

Iscrizioni entro:

- 8 luglio alle ore 10,00 per la giornata che si terrà a Foggia il 10 luglio;

- 11 luglio alle ore 10,00 per la giornata che si terrà a Bari il 15 luglio.

http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&survey=124

 

19 luglio @ Bari
NOVITÀ IN MATERIA DI TRIBUTI LOCALI PER IL 2019

Iscrizioni entro:
17 luglio alle ore 10,00.

http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&survey=126

 

Compila anche il nuovo questionario obbligatorio sui fabbisogni formativi
https://www.fondazioneifel.it/fabbisogni-anci

 

Formazione Anci Puglia

I° TOWN MEETING: Regione e Comuni a confronto su stato attuazione Programma Governo regionale - Bari, lunedì 1 luglio 2019

Stampa
Anci invita sindaci e amministratori dei Comuni  pugliesi a partecipare al TOWN MEETING organizzato dalla Regione,  per il  prossimo lunedì 1 luglio a Bari, occasione di confronto con sindaci e amministratori comunali sulle azioni messe in campo dal Governo regionale. Su  espressa richiesta Anci Puglia saranno presenti all'incontro i Responsabili dipartimento dei settori regionali. Registrazioni  a http://partecipazione.regione.puglia.it/townmeeting/iscrizione. Per info su stato attuazione Programma  Regione http://manoamano.regione.puglia.it/
 
 
 
Lunedì 1 luglio dalle ore 14.30, presso la Casa della Partecipazione (pad.152 Fiera del Levante, Bari), si terrà il primo Town Meeting organizzato da Regione Puglia con i Sindaci e gli Amministratori comunali, per verificare lo stato di avanzamento del Programma di Governo della Regione.
 
Il Town Meeting è uno strumento di partecipazione introdotto dalla Legge pugliese sulla Partecipazione, per attivare un confronto diretto fra Governo regionale ed enti locali, sullo stato di avanzamento del Programma regionale.
 
L’incontro del 1 luglio prossimo è un momento di verifica, una occasione di confronto sulle azioni  messe in campo dalla Regione, per valutarle, dal punto di vista dei Comuni e contribuire a migliorarle e a completarle.  
Anci Puglia, al fine di stabilire un confronto diretto e costruttivo, ha chiesto e ottenuto la presenza dei Responsabili dipartimento dei settori regionali.
 
Per partecipare è necessario registrarsi al link http://partecipazione.regione.puglia.it/townmeeting/iscrizione
Per informazioni sullo stato di attuazione del Programma regionale consultare link http://manoamano.regione.puglia.it/

Comune Noci: Avviso Pubblico selezione 1 posto Funzionario Direttivo Contabile - Cat. D, tempo determinato, settore Finanziario -Tributi. Domande entro 28/06/2019

Stampa

Domanda di partecipazione entro 28 giugno 2019. Per info contattare Comune di Noci al numero: 080/4948223. Il Bando è reperibile sul sito istituzionale: www.comune.noci.ba.it  nella Home page e nella sezione Avvisi e Concorsi.

 

Anci Puglia informa che il Comune di Noci ha emesso un Avviso Pubblico di selezione comparativa per la copertura di n. 1 posto di "Funzionario Direttivo Contabile - Cat. D, a tempo determinato, della durata di un anno, presso il Settore Finanziario - Tributi, ex. Art.110 - co.1 - D.Lgs. n. 2..

La domanda di partecipazione, redatta in carta libera e debitamente sottoscritta a pena di esclusione, dovrà essere indirizzata e pervenire al Comune di Noci esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con esclusione di qualsiasi altro mezzo, con indicazione del mittente e con la dicitura:” Art.110,comma 1, D.Lgs. 267/2000 – Selezione per Funzionario Direttivo Contabile -Cat. D – Settore Finanziario –Tributi, entro il 28 giugno 2019. 

Per info contattare settore Affari Generali del Comune di Noci al numero: 080/4948223. Il bando è reperibile sul sito istituzionale: www.comune.noci.ba.it  nella Home page e nella sezione Avvisi e Concorsi.

 

Piccoli Comuni - Passa rinvio contabilità economico patrimoniale, Decaro: “Ora avanti con norme di semplificazione”

Stampa
 Leggi il commento del coordinatore nazionale piccoli Comuni Anci, Massimo Castelli e del vicepresidente vicario Anci, roberto Pella.
 
“Il rinvio della contabilità economico patrimoniale, per i Comuni sotto i cinquemila abitanti, che avevamo chiesto da tempo, assicura una boccata di ossigeno per le piccole amministrazioni comunali. L’Anci lo chiedeva da tempo per venire incontro alle esigenze degli amministratori che sono ogni giorno alle prese con gravosi adempimenti burocratici”. Lo dichiara il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro.
La disposizione, che è contenuta nell’emendamento al Dl Crescita, posticipa al 2019 l’obbligo della contabilità economico patrimoniale, consentendo ai piccoli enti di allegare al rendiconto una situazione patrimoniale redatta secondo modalità semplificate.
“Prendiamo atto che il governo ha mantenuto l’impegno del rinvio, più volte reiterato in questi mesi e da ultimo dai viceministri Mef Laura Castelli e Massimo Garavaglia – continua Decaro -. L’auspicio ora è quello di utilizzare la finestra temporale di due anni, per consentire quell’approfondimento delle modalità di semplificazione degli adempimenti che appare assolutamente necessario per i piccoli Comuni”. Leggi icommento del coordinatore nazionale piccoli Comuni Anci, Massimo Castelli e del vicepresidente vicario Anci, roberto Pella.

Formazione:"La disciplina dell’accesso civico generalizzato (“FOIA”)"- Seminario Consiglio Regionale il 20 giugno a Bari

Stampa

La partecipazione è libera. Per motivi organizzativi si prega di registrarsi attraverso modulo di iscrizione in allegato. Scarica Invito del Consiglio Regionale, programma e modulo di iscrizione

Anci Puglia informa che il prossimo Giovedì 20 giugno 2019 (ore. 09.45-14.30) presso l'Aula Consiliare di Via Gentile 52, un evento di formazione e confronto, dal titolo "La disciplina dell'accesso civico generalizzato ("FOIA"). Strumenti, questioni applicative, soluzioni possibili."

L'evento, organizzato dal Consliglio Regionale della Puglia, in collaborazione con l'Associazione dei Comuni pugliesi, intende fornire una formazione mirata sul tema del FOIA, sviluppato lungo tre direttrici principali: gli strumenti funzionali all'applicazione della disciplina, alla quale i Comuni sono chiamati a dare attuazione, nella loro tipica attività di amministrazione e gestione ordinaria; le questioni che l'applicazione della normativa comporta, talvolta sollecitate dalla preliminare interpretazione delle disposizioni, talaltra conseguenti a comportamenti del cittadino utente/istante; le possibili soluzioni per adempiere correttamente agli obblighi di ostensione e per gestire le istanze "pretestuose".

La partecipazione è libera. Per motivi organizzativi si prega di registrarsi attraverso modulo di iscrizione in allegato..

 In allegato Invito del Consiglio Regionale Puglia, programma e modulo di iscrizione inerente Seminario.

Presentato oggi a Bari "Il mare più bello 2019" la Guida Legambiente-Touring Club. Puglia si conferma terza dopo Sardegna e Sicilia.

Stampa

La Puglia si conferma terza dopo Sardegna e Sicilia. A “gonfie vele” il Salento. Da quest’anno le 5 vele sventolano nel comprensorio turistico dell’Alto Salento Jonico con i Comuni di Nardò, Gallipoli, Porto Cesareo e Racale. Si riconfermano i comprensori turistici della Costa del Parco Agrario degli Ulivi Secolari e dell’Alto Salento Adriatico. Pulsano e Vernole le new entry tra le località costiere. I dati pugliesi della guida 2019, sono stati presentati in conferenza stampa, questa mattina a Bari, da Francesco Tarantini (presidente Legambiente Puglia), alla presenza di Loredana Capone (Assessore regionale al Turismo), Domenico Vitto (presidente Anci Puglia) e dei sindaci dei Comuni ricadenti nei comprensori turistici premiati con le “5 vele”.

Località turistiche attente all’ambiente, dove trascorrere una vacanza all’insegna di natura e acqua pulita, ma anche eccellenze enogastronomiche, itinerari luoghi d’arte. Tutto questo è raccontato ne Il mare più bello 2018, la Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano. 

Quest’anno la Puglia si conferma, per numero di vele, al terzo posto nella classifica delle regioni dopo Sardegna e Sicilia. Il nuovo comprensorio turistico dell’Alto Salento Jonico composto dai Comuni di Nardò, Gallipoli, Porto Cesareo e Racale viene premiato per la prima volta con le 5 vele. Riconfermati i due comprensori turistici dell’Alto Salento Adriatico, in cui ricadono i Comuni di Otranto, Melendugno e Vernole e della Costa del Parco Agrario degli Ulivi Secolari, che comprende Polignano a Mare, Fasano, Monopoli, Ostuni e Carovigno.

In totale sono 12 i comprensori pugliesi che rientrano nella Guida Blu 2019: oltre a quelli premiati con le 5 vele, ve ne sono 4 a 4 vele, Basso Salento Adriatico (che comprende Castro, Andrano, Diso, Tricase e Santa Cesarea Terme), Gargano Sud (Mattinata, Vieste, Monte Sant’Angelo), Litorale Tarantino Orientale (Manduria, Maruggio e Pulsano), Isole Tremiti; 4 a 3 vele ovvero Basso Salento Ionico (Salve, Ugento), Capo di Leuca (Patù, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo), Gargano Nord (Chieuti, Lesina, Peschici, Sannicandro Garganico, Ischitella, Rodi Garganico, Vico del Gargano) e Golfo di Taranto(Ginosa e Castellaneta); 1 a 2 vele Costa della Puglia Imperiale (Margherita di Savoia, Giovinazzo, Trani, Bisceglie).

I dati pugliesi della guida Il mare più bello 2019 sono stati presentati in conferenza stampa, questa mattina a Bari, da Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, alla presenza di Loredana Capone, Assessore al Turismo della Regione Puglia, Domenico Vitto, presidente Anci Puglia, e dei sindacidei Comuni ricadenti nei comprensori turistici premiati con le “5 vele”.

«La Guida Blu premia il lavoro delle Amministrazioni che hanno saputo valorizzare il nostro mare più bello, accanto a paesaggi incantevoli pregni di storia e cultura che rispondono a un turismo esperienziale fatto di scoperte del territorio e sempre meno stanziale. – ha commentato Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – La Puglia continua ad andare a gonfie vele, terza dopo Sardegna e Sicilia. In questa edizione salgono a tre i comprensori turistici premiati, e a 42 le località costiere raccontate grazie alle new entry di Pulsano e Vernole».

I comprensori turistici riportati nella guida Il mare più bello 2019, 97 marini e 40 lacustri, sono stati individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche delle qualità ambientali e di quelle dei servizi ricettivi: uso del suolo, degrado del paesaggio e biodiversità, attività turistiche, stato delle aree costiere, mobilità, energia, acqua e depurazione, rifiuti, iniziative per la sostenibilità, sicurezza alimentare e produzioni tipiche, mare, spiagge ed entroterra, struttura sociale e sanitaria. E quest’anno entra nella Guida il nuovo simbolo dei Comuni Plastic Free, che indica quelle Amministrazioni che hanno adottato misure per ridurre l’uso della plastica monouso nel proprio territorio. A tal proposito si ricorda l’iniziativa della Regione Puglia che bandisce la plastica monouso su tutti i suoi lidi.

“Sono orgogliosa di questo bellissimo riconoscimento ricevuto da tutti i Comuni ricadenti nei comprensori turistici premiati con le 5 vele. – ha detto l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Loredana Capone - Governare una città turistica vuol dire consentire la salvaguardia dell’ambiente per permettere che la bellezza ereditata possa essere mantenuta e migliorata. La Regione accompagna la fatica, il sacrifico e le attività di tutti coloro che si adoperano per questo e mantiene l’impegno nei servizi di accoglienza e di qualità ambientale. Sono orgogliosa del vostro lavoro”.

Come Associazione dei Comuni pugliesi, dal punto amministrativo rappresentiamo i territori e e quindi gran parte degli 835 km di costa della nostra regione.  - dichiara il presidente Anci Puglia Domenico Vitto. - Siamo lieti di partecipare alla presentazione di questa iniziativa realizzata da Legambiente e Touring club, la "Guida blu" che premia, promuove e valorizza le più belle e pulite località marine e lacustri del nostro "bel paese". Fondamentale sempre sottolineare la grande l'attenzione verso il livello di purezza delle acque, ma soprattutto, in generale, verso la qualità ambientale del luogo, la presenza di servizi, la ricettività, l'accessibilità delle spiagge, il consumo energetico, la sostenibilità ambientale, in termini di utilizzo del suolo, smaltimento rifiuti, sicurezza alimentare e depurazione acque. Tutte caratteristiche che garantiscono un turismo di qualità e accessibile a tutti. Positivo anche il criterio dei comprensori turistici, che ripropone il sistema dei distretti, coerente con la tendenza dei turisti, di muoversi per aree senza rispettare confini amministrativi; importante quindi consolidare le reti territoriali e migliorare la mobilità, ma anche consentire alle comunità di valorizzare il proprio legame con il territorio per promuovere al meglio località e patrimonio naturale, per rinnovare e rilanciare il significato di “vacanza”.

Nella classifica nazionale dei comprensori a 5 vele, l’Alto Salento Jonico, l’Alto Salento Adriatico e la Costa del Parco Agrario degli Ulivi Secolari si sono piazzati rispettivamente al 6°, 13° e 14° posto con le seguenti motivazioni:
 
  • ALTO SALENTO JONICO (Le): I Comuni hanno valorizzato il patrimonio culturale, archeologico e naturalistico, promuovendo mobilità sostenibile e politiche di efficientamento energetico. A ciò si affiancano progetti per il riutilizzo in agricoltura delle acque reflue depurate e affinate. Nardò ha promosso la musealizzazione del “Distretto della Preistoria”, costituito dal patrimonio archeologico e paleontologico del Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano e dal Museo della Preistoria di Nardò, allo scopo di migliorarne la conservazione e valorizzazione. Con un progetto di riqualificazione costiera, l'Amministrazione di Gallipoli ha realizzato lungo la vecchia litoranea sud, in prossimità di Baia Verde, un percorso pedonale e ciclabile a tutela delle dune e del paesaggio, che si integra con il piano del Parco naturale regionale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo, laboratorio di buone pratiche e modello per una gestione sostenibile dei flussi turistici. L’Amministrazione di Porto Cesareo ha valorizzato il patrimonio naturalistico dell’Area Marina Protetta e del Parco Regionale con un sistema museale e di promozione rappresentato dalle torri costiere di Torre Lapillo, Torre Chianca e del Museo di Biologia Marina. Racale ha incentivato la mobilità dolce con piste ciclabili e passeggiate pedonali, la mobilità elettrica con un sistema di colonnine e investimenti nel rinnovamento del parco auto comunale. Qui l’Amministrazione si è distinta per una gestione sostenibile dei rifiuti, registrando oltre il 70% di raccolta differenziata e per politiche di efficientamento energetico e recupero delle aree degradate.
  • ALTO SALENTO ADRIATICO (Le):  Il Comune di Vernole si affianca da quest’anno ai Comuni di Otranto e Melendugno. Tutti attuano una politica di tutela ed educazione ambientale volta al recupero dei beni paesaggistici e culturali del territorio, forti attrattori turistici. Grande attenzione è rivolta al Parco Naturale Statale delle Cesine e all'area Archeologica di Roca Vecchia, e non da meno è l’impegno per la definizione dell’Area Marina Protetta, strumento fondamentale per la tutela della biodiversità. Da diversi anni le Amministrazioni promuovono la mobilità sostenibile con percorsi alternativi come piste ciclabili e minibus elettrici che collegano l’entroterra alle marine, di pari passo a una riqualificazione del paesaggio costiero
  • COSTA DEL PARCO AGRARIO DEGLI ULIVI SECOLARI in provincia di Bari e Brindisi:  Un paesaggio rurale che si estende dalla collina al mare, che comprende borghi dalla calce bianca tra oliveti monumentali ed elementi naturalistici e storici di pregio tra cui la via Traiana, masserie storiche fortificate e due parchi naturali, ossia l’Area Marina Protetta di Torre Guaceto e il Parco Naturale Regionale Dune Costiere. Le Amministrazioni hanno puntato su una strategia di sviluppo locale legata a modelli di turismo sostenibile, potenziando la mobilità dolce lungo la via Francigena e il Cammino Ellenico che attraversano paesaggi agrari antichi, valorizzando le produzioni agricole del luogo.

  

"Il mare più bello 2019": Il 12 giugno a Bari presentazione della Guida blu realizzata da Legambiente e Touring Italiano

Stampa

Mari cristallini. Località balneari che promuovono un turismo sostenibile. Eccellenze enogastronomiche, itinerari e luoghi d’arte di rilievo. Mercoled' 12 giugno, alle ore 11, presso la Sala Stampa Legambiente Puglia di Bari (Via della Resistenza 48 palazzina B/2), Legambiente presenta "Il mare più bello 2019", l’annuale Guida Blu realizzata con il Touring Club Italiano, che premia con le 5 vele le migliori località marine e lacustri della Penisola.

Interverranno:

  • Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia
  •  Loredana Capone, assessore al Turismo della Regione Puglia
  •  Domenico Vitto, presidente di Anci Puglia

 Saranno presenti inoltre i sindaci dei Comuni ricadenti nei comprensori turistici pugliesi premiati con le 5 vele

 

 

Conferenza Stato Città - Fondi ai Comuni fusi: decreto di riparto è in fase di erogazione

Stampa

Nella riunione odierna della Conferenza Stato Città, a cui l’Associazione era rappresentata da Umberto Di Primio, vice presidente e sindaco di Chieti, è stato affrontato il tema dei criteri previsti per la ripartizione del fondo ad oggi disponibile per le fusioni di Comuni, considerando che dalle proiezioni fornite dal ministero dell’Interno i contributi statali per il corrente anno risultano insufficienti rispetto al fabbisogno.

L’Anci ha evidenziato che una mera modifica dei criteri di assegnazione dei contributi come ad oggi previsti dal relativo decreto ministeriale comporterebbe uno spostamento delle risorse tra tutti i Comuni fusi senza risolvere sostanzialmente il problema principale.
Rispetto a tale problematica, per poter garantire la piena copertura dell’obiettivo fissato dalla normativa di riferimento, andrà eventualmente valutata l’opportunità di una integrazione del fondo attingendo a risorse comunque esterne al Fondo di Solidarietà Comunale.
Il governo si è dichiarato allo stato nell’impossibilità di trovare risorse per consentire ai Comuni di soddisfare il fabbisogno, pari al 60% dei trasferimenti erariali attribuiti per l’anno 2010 ai Comuni che si fondono – nel limite degli stanziamenti finanziari previsti. Pertanto il decreto di riparto sarà attuato sulla base della normativa vigente.

Progetto Autodeterminazione in rosa: 4 giugno a Bari, prima tappa del Road show di

Stampa

“Primo Road Show in Puglia di Educazione Finanziaria Autodeterminazione Economica in Rosa”, organizzato dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia. Per iscriversi compilare il modulo di partecipazione nel seguente link: http://tiny.cc/c37i7ydiversamente è possibile registrarsi la mattina stessa dell’evento. La partecipazione è aperta a tutti. L'evento di martedì 4 giugno  si svolgerà nel Palazzo della Regione, sala Convegni – 5° piano Via Gentile 52 a Bari.

L’iniziativa, presentata nei giorni scorsi, si colloca nell’ambito delle attività volte a sensibilizzare specifiche tematiche che occupano la parità di genere. L’obiettivo è di migliorare le competenze delle donne imprenditrici e libere professioniste, in materia economico-finanziaria, e assicurare un monitoraggio qualificato in ciascuna provincia pugliese sul grado di conoscenza finanziaria della popolazione femminile, in età da lavoro.

Si tratta del primo dei seminari informativi e di ricognizione generale che partiranno dalla città e proseguiranno, successivamente, nelle altre province della Puglia, con la collaborazione della prestigiosa Università degli Studi di Milano-Bicocca e dell’avvocato Massimo Melpignano, esperto in materia bancaria e finanziaria e noto divulgatore televisivo.

Per iscriversi è sufficiente compilare il modulo di partecipazione nel seguente link: http://tiny.cc/c37i7ydiversamente è possibile registrarsi la mattina stessa dell’evento. La partecipazione è aperta a tutti. L'evento di martedì 4 giugno  si svolgerà nel Palazzo della Regione, sala Convegni – 5° piano Via Gentile 52 a Bari.

Il programma prevede:

Registrazione ore 11.30,

ore 12.00 inizio dei lavori

Saluti di Patrizia del Giudice Presidente Commissione Pari Opportunità.

Intervento di Massimo Melpignano Divulgatore Finanziario in videoconferenza Antonio Cajelli Facilitatore Finanziario.

Ore 14.30 termine dei lavori.

Durante l’incontro saranno affrontate varie tematiche:

  • Tenere a bada il conto corrente prima che ci sommerga di costi e servizi inutili
  •  Accesso al credito in discesa: conosciamo le regole delle banche per l’erogazione dei finanziamenti
  • Cattivi pagatori e banche dati pregiudizievoli: impariamo a costruire la nostra buona immagine finanziaria identità.
  • Gestione bancaria e gestione del risparmio: come possiamo raggiungere il BEF (Benessere Finanziario)

Segreteria Organizzativa: Guastella Communication 080/8591747

Voler bene all'Italia 2019: il 2 giugno Festa dei piccoli Comuni Giurdignano, la capitale dei megaliti, l’evento di punta in Puglia

Stampa

Legambiente Puglia invita i Sindaci dei piccoli Comuni ad aderire all’appello rivolto al Presidente della Repubblica per chiedere misure urgenti di sostegno per l’innovazione sociale e tecnologica, in attuazione della legge salva borghi

Valorizzare i Comuni con meno di 5mila abitanti, i tesori d’Italia sconosciuti ai più, spazi di accoglienza, integrazione, di sperimentazione di buone pratiche in tema di energia sostenibile e green economy. Favorire processi di innovazione sociale, per dare impulso al rilancio di questi luoghi. Questo si propone Voler bene all'Italia, la festa dei piccoli Comuni promossa da Legambiente e Uncem, che celebra l’Italia nascosta delle aree interne, promuovendone il patrimonio sociale, ambientale e di tradizioni.

La manifestazione si terrà il 2 giugno, Festa della Repubblica. Centinaia di piazze lungo lo stivale accoglieranno visitatori e turisti, raccontando tradizioni ed eccellenze proprie, idee e progetti per il futuro che vanno incontro alla sostenibilità, per contrastare l’abbandono che segna questi territori. Sono in programma spettacoli, eventi enogastronomici, escursioni guidate, mostre fotografiche e mostre-mercato.

L’edizione pugliese la ospita quest’anno Giurdignano (Le), piccolo Comune di 1.950 abitanti, definito il giardino megalitico d’Europa per l’eccezionale presenza di Dolmen e Menhir situati tra ampie distese di olivi. Legambiente Puglia, insieme alla Pro Loco e al Club UNESCO, ribadirà l’importanza dei piccoli centri, necessari per il potenziale di sviluppo economico, ambientale e culturale del Paese. All’evento, promosso dal Comune di Giurdignano con il Patrocinio di Anci Puglia, parteciperanno Monica Gravante, sindaco di Giurdignano; Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia; Loredana Capone, assessore al Turismo della Regione Puglia; Stefano Minerva, presidente della Provincia di Lecce; Luigi Moscatello, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Uggiano La Chiesa, Giurdignano e Otranto; Ada Cancelli, poetessa e giornalista di Terre del Salento.

Oltre a Giurdignano, in Puglia Voler Bene all'Italia 2019 vede l’adesione di Rocchetta Sant'Antonio (Fg), Candela (Fg), Roseto Valfortore (Fg), Racale (Le) e Uggiano La Chiesa (Le).

Nel 2018 i Comuni italiani al di sotto di 5mila abitanti sono 5.552, il 69,7% del territorio nazionale. Borghi e aree interne offrono opportunità di crescita che delineano un possibile cambio di rotta verso un futuro sostenibile. Serve tuttavia invertire il trend negativo che li vede in balia dello spopolamento, soprattutto giovanile, in primis per lo stallo di fondi e risorse economiche adeguate. Serve incentivarne la tutela e la valorizzazione, per favorire la residenza e l’equilibrio demografico.

Per sollecitare il rilancio dei piccoli Comuni, il 2 giugno centinaia di Sindaci rivolgeranno un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, chiedendo misure di sostegno per l’innovazione sociale e tecnologica, in attuazione della legge n. 158/2017. Legambiente invita i Comuni pugliesi ad unirsi all’appello, aderendo alla manifestazione che si terrà in Piazza Municipio a Giurdignano, alle ore 10.00, al cui termine seguiranno escursioni guidate lungo il percorso megalitico e della via Francigena, intrattenimenti musicali ai piedi dei megaliti e degustazioni di prodotti tipici a cura della Pro Loco e del Club UNESCO.

«La rete dei piccoli Comuni è una risorsa per l’intero Paese – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia -. Borghi e aree interne custodiscono la nostra identità, racchiudono un potenziale di sviluppo che si esprime tramite numerose aziende green e dell’agroalimentare, sono un modello di crescita che coniuga tradizione e innovazione, che promuove i valori dell’accoglienza e dell’integrazione. La legge salva borghi è un passo in avanti concreto per il recupero di questi territori, un risultato importante ottenuto dopo anni di battaglie. È necessario ora dargli piena attuazione, evitando che resti lettera morta».

Tutti gli appuntamenti di Voler bene all’Italia su www.piccolagrandeitalia.it.

  

 

 

Presentato Progetto "Autodeterminazione economica in rosa", 1° Road show di educazione finanziaria per migliorare competenze delle donne imprenditrici e libere professioniste

Stampa
Presentato oggi a Bari, nella sede del Consiglio regionale, il 1° Road show di Educazione finanziaria - Progetto Autodeterminazione economica in rosa, iniziativa tesa a migliorare le competenze delle donne imprenditrici e libere professioniste. Per Anci Puglia presente vicepresidente Francesco Crudele.
Migliorare le competenze delle donne imprenditrici e libere professioniste, in materia economico-finanziaria, aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e conoscenza dei nuovi strumenti finanziari nell’era digitale, focalizzare l’approccio che gli utenti hanno nei confronti del sistema del credito e assicurare un monitoraggio qualificato in ciascuna provincia pugliese sul grado di conoscenza finanziaria della popolazione femminile, in età da lavoro.
Sono queste le finalità del progetto “AUTODETERMINAZIONE ECONOMICA IN ROSA -  1° ROADSHOW  IN PUGLIA DI EDUCAZIONE FINANZIARIA” presentato a Bari, nell’Aula Consiliare del Consiglio Regionale della Puglia, da Mario Loizzo Presidente Consiglio Regionale Pugliese; Patrizia del Giudice Presidente Commissione Pari Opportunità Regione Puglia; Francesco Crudele Vicepresidente ANCI Puglia; Prof.ssa Paola Bongini Università di Milano -  Bicocca DI.SEA.DE; Avv. Massimo Melpignano, divulgatore finanziario, saggista.
 
“Nell’esercizio delle prerogative volte a sensibilizzare specifiche tematiche che occupano la parità di genere,- ha spiegato Patrizia del Giudice Presidente della Commissione Regionale Pari Opportunità- la Commissione ha inteso programmare il “Primo Road Show in Puglia di Educazione Finanziaria Autodeterminazione Economica in Rosa. Vorremmo intercettare le esigenze delle donne libere professioniste piccole imprenditrici, artigiane, commercianti, ma anche donne che semplicemente vogliono approfondire la loro conoscenza di alcuni strumenti strategici del conto corrente. Il nostro desiderio è quello di consegnare nozioni semplici ma utili ad esempio a divincolarsi in caso di necessità. Si tratta di un ciclo di seminari informativi che faranno tappa nella Città Metropolitana di Bari e nelle altre Province della Puglia, in collaborazione con la prestigiosa Università degli Studi di Milano-Bicocca, con lo staff dell’avvocato Massimo Melpignano, in veste di facilitatore finanziario”
 
“Nonostante le tante lotte del movimento femminista, - ha detto Mario Loizzo Presidente Consiglio Regionale Pugliese - la parità compiuta resta un obiettivo ancora da realizzare. Tuttora alle donne dobbiamo rendere pieni diritti, rispetto e libertà. Sono ancora indietro nei salari, nelle carriere, nelle opportunità. È perciò benvenuta qualunque iniziativa che possa informare le donne sull’impiego consapevole di risparmi e risorse economiche, con autonomia di decisione”.
 
“Il Dipartimento di Scienze Economico – Aziendali e Diritto per l’economia dell’Università di Milano – spiega Emanuela E. Rinaldi Università degli studi di Milano -  Bicocca DI.SEA.DE - collaborerà al progetto di educazione finanziaria attraverso un gruppo multidisciplinare di ricercatori coordinato da Paola Bongini (economista) e Emanuela Rinaldi (sociologa), gruppo che svolge studi da più di 15 anni sulle competenze finanziarie degli italiani. In articolare, il dipartimento svolgerà una ricerca sulla financial literacy delle partecipanti e si occuperà del monitoraggio del progetto   “AUTODETERMINAZIONE ECONOMICA IN ROSA” confrontando i risultati di questa indagine con i dati nazionali raccolti dall’OCSE a livello internazionale.”
Di grande competenza Massimo Melpignano, avvocato di diritto bancario e finanziario e divulgatore finanziario, che si occuperà della formazione, che spiega - “Grande attenzione sarà dedicata ai contratti di indebitamento collegati al conto corrente, alle forme di garanzia, ai contratti di garanzia e agli eccessi di garanzia, alle società di informazioni creditizie, all’uso delle banche dati pregiudizievoli, e alla Direttiva comunitaria in materia di mercati degli strumenti finanziari. L'obiettivo è quello di conoscere meglio il mondo in cui viviamo e con una particolare attenzioni alle innovazioni applicate al mondo del credito e della finanza.”
Siamo lieti di collaborare alla presentazione di questa iniziativa, che riteniamo importante estendere a tutto il territorio regionale. - ha dichiarato il vicepresidente Anci Puglia Francesco Crudele - Le pari opportunità tra i generi restano un tema attuale, su cui siamo ancora in forte ritardo; per quanto riguarda i Comuni infatti, in  Puglia rileviamo ancora poche donne sindaco e poche donne amministratori locali. Il tema di oggi è importante e stimolante per indurre le donne lavoratrici, imprenditrici ma anche casalinghe, ad una maggiore consapevolezza finanziaria e alla autodeterminazione economica.”
 
Il corso è strutturato in 6 incontri, che affronteranno varie tematiche:
  • Tenere a bada il conto corrente prima che ci sommerga di costi e servizi inutili
  • Accesso al credito in discesa: conosciamo le regole delle banche per l’erogazione dei finanziamenti
  • Cattivi pagatori e banche dati pregiudizievoli: impariamo a costruire la nostra buona immagine finanziaria identità.
  • Gestione bancaria e gestione del risparmio: come possiamo raggiungere il BEF (Benessere Finanziario)
 Il Roadshow prende il via con la prima tappa il 4 giugno a Bari, poi l’11 giugno a Taranto, il 24 settembre a Lecce, il 1° ottobre a Foggia, l’8 ottobre a Brindisi e il 15 ottobre nella BAT. Al termine di ciascun incontro i partecipanti compileranno un questionario.  Il progetto si concluderà con la presentazione alla stampa dei dati scientifici emersi.
 

Amministrative 2019: Tutti i sindaci eletti.

Stampa

Disponibile Nuovo manuale operativo Anci per i sindaci neo eletti su primi adempimenti amministrativi                  L'election day di domenica 26 maggio 2019 e il successivo turno di ballottaggio del 9 giugno hanno interessato 67 amministrazioni comunali pugliesi. Sono 56 i Comuni che hanno eletto il proprio sindaco al primo turno, 11 invece gli enti per cui è stato necessario svolgere il ballottaggio.  Tre i Comuni capoluogo pugliesi interessati al voto, Bari ,Lecce e Foggia.

Il presidente Anci Puglia  Domenico Vitto, anche a nome degli organi statutari dell'Associazione, esprime congratulazioni e auguri di buon lavoro a tutti i sindaci e agli amministratori eletti neoeletti. 

Anci ha pubblicato Nuovo manuale operativo per i sindaci e gli amministratori comunali neo eletti, arricchito di dottrina e giurisprudenza, il 19° Quaderno operativo Anci, corredato come di consueto da schemi di atti e delibere, vuole essere un manuale di facile ed immediata consultazione per orientarsi nei primi adempimenti a cui sono chiamati i 3.779 Sindaci e i circa 40.000 consiglieri interessati dalle ultime elezioni amministrative. Dalla nomina della Giunta e alla prima seduta del Consiglio comunale, l’ordine degli argomenti trattati nel Quaderno segue la tempistica dettata dalle norme per atti, nomine e provvedimenti da emanare immediatamente dopo l’atto di proclamazione degli eletti. Il Manuale offre un’analisi attenta e concreta degli argomenti di maggior rilievo da affrontare e fornisce indirizzi interpretativi e operativi utili nei primi giorni dell’attività  

Nella tabella seguente la situazione definitiva dei Comuni pugliesi interessati alle elezioni amministrativbe 2019

Leggi tutto: Amministrative 2019: Tutti i sindaci eletti.

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News Notizie Anci Puglia