Rifiuti - Contributo ai Comuni per aggravio costi trattamento frazione organica. Vitto: "accolta richiesta Anci Puglia"

Vitto: "Accolta una espressa richiesta dell'Anci, un risultato importante per i Comuni, che evidenzia il costante e proficuo impegno profuso dall'Associazione in materia di rifiuti ed in particolare dalla delegata Anci Puglia all'ambiente, Fiorenza Pascazio."

Anci Puglia esprime soddisfazione per l'approvazione della delibera di G. R. che eroga a favore dei Comuni pugliesi, un contributo straordinario di 3 milioni di Euro per i maggiori oneri sostenuti per la gestione della Forsu (la frazione organica dei rifiuti solidi, cioè l'umido). Un segnale importante che almeno scongiura pesanti ripercussioni sui piani finanziari della Tari già approvati dai Comuni, costretti a sopportare maggiori costi per i conferimenti della frazione organica fuori regione.  Le risorse saranno trasferite direttamente all’Ager, l’Agenzia territoriale per il servizio di gestione dei rifiuti “che provvederà – si legge nella delibera – secondo criteri di proporzionalità e di equità alla liquidazione a beneficio dei comuni interessati dagli aggravi dei costi connessi alle speciali forme di gestione disposte”. L’Ager, entro 15 giorni dalla pubblicazione del provvedimento provvederà a trasmettere alla sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche della Regione Puglia, un riparto della somma stanziata con l’indicazione dei criteri applicati.

Per il presidente Domenico Vitto: "Accolta una espressa richiesta dell'Anci, un risultato importante per i Comuni, che evidenzia il costante e proficuo impegno profuso dall'Associazione in materia di rifiuti ed in particolare dalla delegata Anci Puglia all'ambiente, Fiorenza Pascazio."                                                                     

In allegato delibera di G. R. del 9 luglio 2019.