Anci Puglia

Patto Stabilità regionale “Incentivato” 2012: richiesta spazi finanziari entro 3 settembre

Stampa

 Vista l'importanza dello strumento finanziario del Patto di Stabilità regionale verticale "Incentivato" per le casse comunali e considerata la ristrettezza dei termini imposti dal legislatore, peraltro coincidenti con il periodo delle ferie estive, interpretando le difficoltà rappresentate da alcuni Comuni, Anci Puglia comunica che saranno accettate le richieste di spazi finanziari pervenute fino al 3 settembre 2012.

Lettera, modulo e accordo attribuzione spazi finanziari patto stabilità regionalizzato incentivato 2012 

Servizio Civile 2012: Avvio volontari il 3 settembre

Stampa

L’Anci Puglia comunica che i candidati risultati idonei selezionati alla prova di colloquio dei giorni 5 e7 marzo, saranno avviati al servizio civile il giorno 3 settembre 2012 (nulla osta dell'UNSC del 1 agosto 2012).

I volontari selezionati nei 6 progetti ANCI Puglia, riceveranno direttamente dall’Ufficio Nazionale Servizio Civile, il contratto da sottoscrivere.

Nel caso in cui il contratto non dovesse pervenire entro la data di avvio, i volontari selezionati dovranno comunque presentarsi il giorno 3 Settembre mattina, presso la sede del Comune in cui hanno scelto di prestare servizio (vedasi paragrafo 16 del progetto prescelto) e comunicare ad Anci Puglia via e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), l'eventuale mancata ricezione del contratto.

Regione e Anci Puglia siglano accordo patto stabilità territoriale incentivato

Stampa

Scarica Lettera ai comuni,, modulo attribuzione spazi finanziari  e accordo patto stabilità regionalizzato incentivato 2012
regionalizzazione patto stabilita nSi rinnova la collaborazione tra Regione e Anci per l'attuazione del patto di stabilità territoriale "incentivato", lo strumento fortemente voluto dall'Anci, che consentirà anche per il 2012 ai comuni virtuosi, di allentare i vincoli di finanza pubblica e di sbloccare risorse e pagamenti nei confronti dei propri creditori.

Con l'accordo siglato oggi a Bari dall'assessore regionale al bilancio Michele Pelillo e dal presidente di ANCI Puglia Luigi Perrone, si riavvia da subito quindi, la procedura di richiesta di spazi finanziari da parte della Regione ai comuni pugliesi, che si concluderà il 10 settembre e che consentirà la rimodulazione e il miglioramento dei saldi contabili del patto di stabilità.

Leggi tutto: Regione e Anci Puglia siglano accordo patto stabilità territoriale incentivato

DDL regionale Servizi pubblici locali: Anci Puglia contesta metodo e merito

Stampa

 In merito al ddl regionale "Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell'organizzazione e nel governo dei Servizi Pubblici Locali",  in materia di rifiuti e trasporto pubblico, che la Giunta Regionale si appresta a varare, ANCI Puglia esprime il proprio dissenso di metodo e di merito. Si riscontra da parte della Regione,  l'assoluta mancanza di concertazione con i Comuni Pugliesi, stante l'estrema ristrettezza dei tempi con i quali la stessa ha chiesto osservazioni ad ANCI Puglia in merito alla delicata tematica dei Servizi Pubblici Locali, oggetto tra l'altro di continui mutamenti normativi.

Rispetto al merito, nel ribadire l'impossibilità di un esame accurato del provvedimento per i motivi su indicati, l'Anci sottolinea la mancanza di una verifica dell'impatto del ddl proposto rispetto alla situazione nazionale e regionale dei SPL.

Leggi tutto: DDL regionale Servizi pubblici locali: Anci Puglia contesta metodo e merito

Siglato accordo Università Salento-’Anci Puglia per stage formativi nei Comuni.

Stampa

.Siglato oggi a Bari un accordo tra Direzione Masters Europei dell'Università del Salento e l'Anci Puglia finalizzato alla effettuazione degli stages formativi presso i comuni.

Presenti: per l'Anci Puglia il presidente Luigi Perrone e la vicepresidente Maria Cristina Rizzo e per l'Università del Salento, Barbara Wojciechowska, Direttore dei Master Europei e Sergio Adamo, Coordinatore interateneo Placement Master Europei

Con questo accordo, già dal prossimo settembre, 50 giovani laureati formati in 6 Masters, svolgeranno i tirocini formativi presso le amministrazioni comunali di tutte le province pugliesi.  

Leggi tutto: Siglato accordo Università Salento-’Anci Puglia per stage formativi nei Comuni.

Donazione sangue: Avis ed Anci siglano intesa

Stampa

anlfadkàflkf Siglato oggi presso la sede Anci di Bari il PROTOCOLLO DI INTESA AVIS-ANCI SU DIFFUSIONE CULTURA DONAZIONE, presenti l'assessore regionale alle politiche della salute Ettore Attolini, il presidente Anci Puglia Luigi Perrone e per l'Avis regionale, il presidente Vincenzo Guzzo e il direttore sanitario Ruggero Fiore.

L'intesa, prima in Italia a livello regionale, mira a promuovere, sostenere e realizzare iniziative, anche a livello informativo, tese alla crescita della cultura del dono del sangue e dei suoi componenti, quale gesto di partecipazione attiva alla vita, coscienza sociale e solidarietà civile.

Il 14 giugno scorso, in occasione della ricorrenza annuale della giornata mondiale del donatore di sangue, si è insediata a Roma la commissione paritetica per l'attuazione del protocollo d'intesa tra AVIS e ANCI Nazionale siglato il 28/04/2011.

L'autosufficienza regionale e nazionale di sangue ed emocomponenti, passa attraverso il coinvolgimento delle comunità periferiche dove si realizza la sintesi tra la diffusione della cultura del dono, lo sviluppo di uno lodevolissimo senso civico e l'aiuto concreto e tangibile verso i malati beneficiari ultimi del dono.

La situazione regionale in Puglia è monitorata settimanalmente, oggi 26 luglio fa registrare un "meno 146", nei periodi invernali sono stati raggiunti picchi di "più 1000", per cui bisogna razionalizzare il sistema mantenendo l'autosufficienza.

L'Associazione Volontari Italiani Sangue è presente  in Puglia con 125 sedi in altrettanti comuni e 57.000 soci donatori. L'Anci Puglia raccoglie 248 comuni associati, rappresentativi di circa il 99% della popolazione regionale. E' quindi tanto più tempestiva e utile questa sinergia tra AVIS e ANCI in un momento di dichiarata carenza ed emergenza che vede un diretto coinvolgimento dell'Avis, proprio in questi giorni, con iniziative di raccolta a Brindisi e Lecce.

"L'intesa odierna – ha dichiarato l'assessore Ettore Attolini – si inserisce nel percorso collaborativo che abbiamo avviato e che vede coinvolti tutti gli attori del sistema, per difesa e la tutela della salute dei cittadini Noi siamo fortemente impegnati in questo, in un periodo in cui si scaricano sulla sanità pugliese due eventi: il piano di rientro e la crisi economica globale, con i tagli al welfare e i conseguenti sacrifici per le comunità.

In questo quadro dobbiamo anche guardare alle evoluzioni del sistema sanitario e la donazione è fondamentale per assicurare i livelli essenziali di assistenza ai cittadini pugliesi. Insieme ad Avis abbiamo raggiunto ottimi risultati di qualità ed autosufficienza di sangue, ma bisogna continuare, ecco perché è importante la sinergia con i comuni."

"C'è una emergenza reale e continua che bisogna fronteggiare – ha commentato il presidente Luigi Perrone - il bisogno di sangue, che diventa ancor più impellente nel periodo estivo. Dobbiamo sensibilizzare le nostre comunità e soprattutto i giovani, per diffondere la coscienza e la consapevolezza che donare sangue, è un gesto di vero senso civico e di solidarietà sociale, che fa bene anche chi lo compie, perché può significare salvare una vita, e la vita degli altri è un dovere per tutti."

"E importante l'interesse dei comuni e dell'ANCI sulla problematica donazione del sangue, vista la difficoltà di mantenere l'autosufficienza nella regione. ha sottolineato il presidente di AVIS Puglia Vincenzo Guzzo - Da qui deve partire un chiaro messaggio verso tutti coloro che gestiscono la Sanità in Puglia: essere più attenti ai bisogni del cittadino, riconoscere ancor di più il ruolo che svolge il donatore,  meglio se associato ed evitare scollamenti che sarebbero solo deleteri. Noi siamo pronti ad affrontare tutte le emergenze che venissero a crearsi, i donatori in Puglia ci sono, dobbiamo solo trovare il modo di farli donare, e per questo  abbiamo bisogno dell'apporto dell'Istituzione Pubblica."

Bari, 26 luglio 2012

Spending review – Manifestazione sindaci Roma 24 luglio 2012. Proposta Anci Puglia tra emendamenti inviati al Senato

Stampa

Anci Puglia parteciperà alla Manifestazione dei sindaci il prossimo martedì 24 luglio a Roma, davanti al Senato, contro i tagli lineari della Spending review varata dal Governo.
Per Associazione dei comuni pugliesi sarà una presenza di proposta oltre che di protesta. Infatti, tra gli emendamenti al decreto sulla spending review inviati dall'ANCI ai presidenti dei gruppi parlamentari e ai componenti della Commissione bilancio Senato, vi è la proposta ANCI Puglia di riduzione del carico fiscale sugli interessi passivi per le imprese creditrici dei Comuni e della P.A. in generale, attraverso la deducibilità degli stessi interessi dalle basi imponibili di IRES e IRAP. 
"I tagli della spending review sono il colpo di grazia inferto alla sopravvivenza dei Comuni che non saranno davvero in grado di dare servizi primari ai cittadini. – ha dichiarato il presidente Anci Puglia Perrone.– Va bene eliminare gli sprechi, ma bisogna usare un criterio. Questa revisione lineare della spesa rischia di far saltare matematicamente il patto di stabilità.

Leggi tutto: Spending review – Manifestazione sindaci Roma 24 luglio 2012. Proposta Anci Puglia tra...

Riordino ospedaliero, ANCI Puglia: manca il confronto con il territorio

Stampa

 L'ANCI Puglia  rileva la mancanza di confronto preventivo con i Sindaci ed il territorio in questa seconda fase del Piano di riordino ospedaliero. Ancora una volta emerge con grande nettezza l'inderogabile necessità di un effettivo rafforzamento del ruolo dei Comuni nell'attività di programmazione e controllo del Servizio Sanitario Regionale, attuando concretamente quanto previsto dal D.Lgs. 229/99 e dalle leggi Regionali 25/2006 e 26/2006 e s.m.i.

Fermo restando la condivisione della necessità e urgenza del provvedimento (Piano di rientro e riordino ospedaliero) per la riduzione della spesa sulla sanità pugliese e per l'efficientamento della stessa, ANCI Puglia ribadisce la necessità di procedere nel metodo del confronto concertativo con il sistema delle Autonomie Locali, proficuamente avviato nella difficile e controversa prima fase del riordino.

Anci Puglia ritiene fondamentale anche in questa fase:

a)     rafforzare la concertazione istituzionale preventiva con le Associazioni rappresentative degli EE.LL. ed  in sede di Conferenza dei Sindaci delle ASL.;

b)    acquisire conoscenza dettagliata degli interventi e certezza sui tempi di attuazione;

c)     avere cognizione della contestualità dei provvedimenti di dismissione/riconversione/attivazione dei servizi e ove possibile, ulteriore verifica di eventuali soluzioni alternative.

Anci Puglia ritiene utile ribadire quanto già esplicitato nel documento presentato in data 31 marzo 2011 (in allegato) significando quanto si ritenga indispensabile e non più differibile la riorganizzazione della medicina del territorio, ancor  prima  di qualunque  ulteriore  taglio di strutture  ospedaliere.

Anci Puglia ritiene ancor più indispensabile verificare  la  funzionalità  dei Presidi Ospedalieri che rappresentano e costituiscono da sempre la rete di riferimento regionale dell'assistenza, siano essi   piccoli che di maggiori dimensioni, guardando con attenzione alle dotazioni disciplinari e dimensionali delle unità operative, spesso disallineate rispetto ai modelli ottimali suggeriti dalle linee guida ministeriali, dalla prassi internazionale e delle migliori esperienze nazionali.

Serve inoltre, da subito, un tavolo istituzionale politico  e tecnico di concertazione per garantire la tutela dei diritti dei cittadini in un quadro di compatibilità finanziaria, per riprendere come nella prima fase del Riordino della Sanità pugliese, un confronto proficuo nell'interesse di tutto il territorio.

Bari, 12 luglio 2012

Parte AnciPugliaEuropa nuovo servizio di informazione e assistenza ai comuni soci su politiche comunitarie

Stampa

 E' stato presentato oggi presso la sede ANCI di Bari AnciPugliaEuropa, nuovo servizio nato dalla collaborazione tra ANCI e l'Associazione Tecla, che si propone di fornire informazione e consulenza agli enti associati, al fine di rafforzare la loro la capacita' di intercettazione di opportunità di sviluppo offerte dalla UE, la partecipazione a bandi comunitari e la gestione di progetti finanziati.

Leggi tutto: Parte AnciPugliaEuropa nuovo servizio di informazione e assistenza ai comuni soci su politiche...

Piano rientro sanitario, Perrone: manca confronto con il territorio

Stampa

 Il presidente di Anci Puglia Perrone ha inviato una nota al presidente della Commissione sanità del Consiglio regionale,  nella quale, pur apprezzando la sensibilità dimostrata per aver consultato i Comuni nella delicatissima materia del Piano di rientro sanitario, comunica che la ristrettezza dei tempi (convocazione ricevuta venerdì u.s.) non ha consentito un approfondito studio sulla questione sanitaria da parte dell'Associazione. 

"L'Anci comunque – sottolinea Perrone nella nota -  non può certamente ritenere l'odierna audizione come soddisfattiva del diritto dei Comuni, legislativamente stabilito, a partecipare alla formulazione della pianificazione sanitaria e alla verifica dei risultati che essa raggiunge. Questa audizione infatti – conclude il presidente Anci Puglia -  avviene senza un reale confronto tra le posizioni dei vari soggetti coinvolti, in particolar modo con il territorio.".

Bari, 2 luglio 2012

Lunedì 2 luglio presentazione Anci Puglia Europa nuovo servizio per i comuni soci sulle politiche comunitarie

Stampa

Lunedì 2 luglio 2012 alle ore 10,30, presso la sede di Via Marco Partipilo, 61 a Bari, sarà presentato ANCI Puglia Europa, il nuovo servizio a disposizione dei comuni pugliesi, nato dalla collaborazione tra ANCI e l'Associazione

Leggi tutto: Lunedì 2 luglio presentazione Anci Puglia Europa nuovo servizio per i comuni soci sulle politiche...

Piccoli comuni - gestioni associate: la posizione di ANCI in un comunicato stampa del presidente nazionale Mauro Guerra

Stampa

Riportiamo di seguito comunicato stampa del presidente Consulata  Nazionale Piccoli Comuni, Mauro Guerra in cui puntualizza la posizione dell'Anci alla luce delle novità e degli impegni annunciati dal Governo

Leggi tutto: Piccoli comuni - gestioni associate: la posizione di ANCI in un comunicato stampa del presidente...

GESTIONE RAEE:Svoltosi workshop a Bari

Stampa

 Si è svolto oggi a presso l'aula consiliare del comune di Bari un seminario informativo sulla gestione del RAEE (Raccolta Apparecchi Elettrici ed Elettronici) in Puglia. Erano presenti, Davide Donadio responsabile Centro Coordinamento RAEE, il presidente di AMIU Bari, Gianfranco Grandaliano e Maria Cristina Rizzo, vicepresidente ANCI Puglia

L'iniziativa promossa e organizzata da ANCI, Ancitel Energia & Ambiente e Centro Coordinamento RAEE era rivolta ai comuni e alle aziende di gestione del servizio di igiene urbana.

Obiettivi:

§         illustrare le novità che riguardano i comuni, del nuovo Accordo di programma tra ANCI e centro coordinamento RAEE, siglato lo scorso 28marzo, in particolare la disponibilità di risorse economiche per adeguamento e potenziamento isole ecologiche (tramite il "Fondo 5/Euro tonnellata premiata") e la modifica ai requisiti per l'accesso ai "premi di efficienza";

§         analizzare la situazione RAEE in Puglia, dove nonostante i passi avanti registrati dal 2008 e le grandi potenzialità del territorio, con soli 1,9 k/ab di RAEE raccolti nel 2011, la regione figura all'ultimo posto in Italia per raccolta procapite (In Italia sono stati raccolti 4 kg/abitante nel 2010, mentre nel 2011 la media è stata di 4,3 kg/ab.; nelle regioni del Mezzogiorno la raccolta 2011 è stata in media pari a 2,7 kg/ab.).

Dai dati del centro di coordinamento RAEE è emerso che la Puglia ha una elevata capacità di intercettazione di "rifiuti elettonici" con oltre il 43% dei Comuni dotato di almeno un'Isola ecologica (solo il 25% nel Mezzogiorno) e il 57% della popolazione che può accedervi in condizione di prossimità.

"Serve aumentare il livello di informazione e sensibilizzazione verso i cittadini per renderli consapevoli su cosa è il RAEE e sulle modalità di conferimento. - ha sottolineato la vicepresidente ANCI Puglia Maria Cristina Rizzo - Serve inoltre l'impegno di tutti gli attori coinvolti nella gestione: Regione, Comuni e Aziende di igiene urbana, distributori, amministrazioni provinciali, per fare emergere e affrontare le criticità che impediscono alla Puglia di raggiungere congrui livelli di raccolta, visto le grandi potenzialità del territorio."

"Vi sono molti nodi da sciogliere in Puglia ma anche a livello nazionale per raggiungere livelli adeguati di raccolta e smaltimento dei RAEE – ha dichiarato Davide Donadio, Responsabile Centro Coordinamento RAEE - e vanno individuati oltre che nelle infrastrutture anche nell' informazione, nella semplificazione normativa e nella innovazione dei modelli di raccolta. In tutti paesi europei la raccolta raggiunge il 25% dei RAEE, in Italia contributo è largamente al di sotto delle aspettative e delle sue potenzialità, per problemi culturali, amministrativi e burocratici"

Il percorso informativo organizzato in Puglia da ANCI, Ancitel Energia & Ambiente e Centro Coordinamento RAEE prevede un workshop conclusivo che si terrà a Lecce nel prossimo mese di settembre 2012.

Bari, 22 giugno 2012

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News