Anci Puglia

Metodo tariffazione rifiuti, costi efficienti e trasparenza: convegno Ager/Anci Puglia il 29 gennaio a Bari

Stampa

Registrazioni entro il 27 gennaio p.v. cliccando qui

“Il metodo tariffario nazionale rifiuti per il riconoscimento dei costi efficienti per il servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati e per la trasparenza” è il titolo del Convegno che si terrà il prossimo lunedì 29 gennaio c/o Sala Convegni 5° Piano, v. Gentile 52, presso la Regione Puglia. L'evento rivolto ai Comuni pugliesi è organizzato da AGER Puglia ed Anci Puglia con la partecipazione di ARERA (’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e di ANEA (Associazione Nazionale degli Enti di Governo d'Ambito per l'Idrico e i Rifiuti). Il Convegno assume una peculiare rilevanza, in considerazione dell’introduzione dell’attività regolatoria in materia di gestione del ciclo dei rifiuti ed ha la finalità di approfondire le modalità applicative dei criteri di determinazione delle tariffe nonché i riflessi sui piani economici e finanziari, per la determinazione della Ta.Ri. deliberata dai Comuni. Presenti il presidente Regione Puglia Michele Emiliano, il presidente Anci nazionale Antonio Decaro, il presidente Anci Puglia Domenico Vitto e la presidente Ager Puglia Fiorenza Pascazio. Registrazioni entro il 27 gennaio p.v. cliccando qui

Cultura: Pubblicato l’elenco dei vincitori del bando “Biblioteche e Comunità” 2019

Stampa

Le risorse sono pari a € 1.000.000,00 di cui, fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione dal Centro per il libro e fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione da Fondazione CON IL SUD. Il finanziamento ammissibile ammontava ad un massimo di € 100.000 per ciascun progetto di durata pari a 24 mesi. Gli 11 progetti selezionati (su un totale di 68 proposte pervenute) coinvolgeranno 119 organizzazioni fra Terzo settore, pubblico e privato (con una media di 10 partner per iniziativa); 37 biblioteche comunali e interverranno in tutte le regioni: 3 in Puglia (province di Lecce, Foggia e Bari)

Il Centro per il libro e la lettura del MIbact e la Fondazione CON IL SUD hanno pubblicato lelenco dei vincitori del bando Biblioteche e Comunità, iniziativa sviluppata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, con l’obiettivo di contribuire a migliorare la funzione sociale delle biblioteche dei Comuni meridionali, aiutandole a trasformarsi in agenti culturali che favoriscano la coesione sociale.
Il bando, rivolto alle organizzazioni del Terzo settore che operano nei comuni delle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia, ha inteso valorizzare il ruolo delle biblioteche comunali come luogo di incontro e strumento di coesione sociale avviando processi che consentano, in particolare, l’incremento e il miglioramento dell’accesso agli spazi, al patrimonio bibliotecario e ai servizi di supporto alla lettura e allo studio, il coinvolgimento dei soggetti tradizionalmente esclusi dalla fruizione e produzione culturale e la diffusione di una concezione delle biblioteche come luoghi di confronto e incontro per la comunità.
I progetti dovranno essere realizzati in partenariato tra le biblioteche comunali e gli enti non profit che abbiano specifiche competenze nel campo della promozione sociale e culturale.

Le risorse previste per il bando sono pari a € 1.000.000,00 di cui, fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione dal Centro per il libro e fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione da Fondazione CON IL SUD. Il finanziamento ammissibile ammontava ad un massimo di € 100.000 per ciascun progetto di durata pari a 24 mesi.

Gli 11 progetti selezionati (su un totale di 68 proposte pervenute) coinvolgeranno 119 organizzazioni fra Terzo settore, pubblico e privato (con una media di 10 partner per iniziativa); 37 biblioteche comunali e interverranno in tutte le regioni: 3 in Puglia (province di Lecce, Foggia e Bari), 2 in Sicilia (province di Agrigento e Messina), 2 in Sardegna (province di Oristano e Cagliari), 2 in Campania (province di Caserta e Salerno), 1 in Calabria (provincia di Cosenza) e 1 multiregionale (Campania e, prevalentemente, Basilicata – province di Salerno e Potenza)

Si punta, da un lato, al miglioramento dell’accesso agli spazi (extra-orario, serale, nel fine settimana), al potenziamento del patrimonio bibliotecario (letterario, audiovisivo, musicale, multimediale, ICT, etc.) e ai servizi di supporto alla lettura e allo studio; dall’altro, sono state selezionate iniziative che promuovano modalità innovative di partecipazione, di confronto e di coinvolgimento di persone svantaggiate e tradizionalmente escluse dai processi culturali.

Legge bilancio 2020: Nota di lettura Anci- Ifel su tutte le norme di interesse per gli enti locali

Stampa

Disponibile la Nota di lettura Anci- Ifel su tutte le norme di interesse per gli enti locali

Tra le novità contenute nella Legge di bilancio 2020, da evidenziare,  l’anticipazione di tesoreria è riportata a 5/12 delle entrate correnti per il triennio 2020-22 e la proroga al 2021 dell’entrata in vigore del nuovo accantonamento obbligatorio al FGDC (il “Fondo garanzia debiti commerciali”, in caso di mancato rispetto dei termini di pagamento.

 

Energia e sostenibilità: Contributi ai Comuni per efficientamento energetico e sviluppo sostenibile, annualità 2020

Stampa

I contributi, come i precedenti previsti dall’art. 30 Dl Crescita, sono riconosciuti per classi di popolazione e finanziano opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. I Comuni devono iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 settembre 2020. Valgono quindi le indicazioni per i fondi utilizzati nel 2019, con qualche variazione in ottica di miglioramento e semplificazione. I contributi sono quindi riconosciuti anche ai Comuni che hanno utilizzato i fondi di cui all’art 30 del DL Crescita.

Pubblicato il 14 gennaio 2020 il decreto del Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, previsto dal comma 29 art. 1, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 Legge di Bilancio 2020, che ripartisce i contributi ai Comuni per l’annualità 2020.

I contributi, come i precedenti previsti dall’art. 30 Dl Crescita, sono riconosciuti per classi di popolazione e finanziano opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. I Comuni devono iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 settembre 2020. Valgono quindi le indicazioni per i fondi utilizzati nel 2019, con qualche variazione in ottica di miglioramento e semplificazione, come di seguito stabilito:

  • Il Comune può finanziare uno o più lavori pubblici, a condizione che gli stessi non siano già integralmente finanziati da altri soggetti e che siano aggiuntivi rispetto a quelli da avviare nella prima annualità dei programmi triennali di cui all’articolo 21 del codice dei contratti pubblici, di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50;
  • Gli eventuali ribassi sono vincolati fino al collaudo, ovvero alla regolare esecuzione di cui al comma 33 dell’articolo 1 della legge n. 160 del 2019 e, successivamente, possono essere utilizzati per ulteriori investimenti;
  • L’erogazione del contributo avverrà in due tranche, il primo 50% previa verifica dell’avvenuto inizio, entro II 15 settembre 2020, dell’esecuzione del lavori attraverso II sistema di “Monitoraggio delle opere pubbliche – MOP” della “banca dati delle pubbliche amministrazioni – BDAP”, il secondo previa trasmissione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione rilasciato dal direttore del lavori, in modalità telematica tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali (AREA CERTIFICATI TBEL, altri certificati), accessibile dal sito internet del Dipartimento per gli affari Interni e territoriali alla pagina dedicata;
  • Per il monitoraggio delle opere è previsto l’utilizzo del sistema di “Monitoraggio delle opere pubbliche – MOP” della “banca dati delle pubbliche amministrazioni – BDAP” già in uso alle amministrazioni.

I contributi sono quindi riconosciuti anche ai Comuni che hanno utilizzato i fondi di cui all’art 30 del DL Crescita.

Formazione: "La trasformazione digitale della PA italiana", webinar Ifel/Anci il 10 febbraio 2020

Stampa

"Linee guida per la progettazione e realizzazione del comune digitale" è il titolo del webinar Ifel/Anci che si terrà Lunedì 10 febbraio 2020 - ore 11:00 - 12:30. Codice dell’amministrazione digitale, Piano triennale per l’informatica nella PA, Foia e norme sulla trasparenza amministrativa: sono numerosi gli interventi normativi che impongono alle amministrazioni di innovare organizzazione e procedimenti, digitalizzando archivi e servizi. In questo terzo webinar saranno illustrati i principali obblighi e scadenze per le pubbliche amministrazioni.

ISCRIZIONI ON LINE

 

RELATORE

Ernesto Belisario - Avvocato, socio dello Studio E-Lex Belisario Scorza Riccio & Partners, esperto di diritto amministrativo e di diritto delle nuove tecnologie.

DESTINATARI

La partecipazione ai webinar è gratuita. Il webinar è dedicato a Sindaci e amministratori comunali under 36 ed è comunque riservato al personale di Comuni, Unioni di Comuni. I materiali e la registrazione del webinar saranno disponibili, dopo il seminario, nella sezione Documenti e pubblicazioni, area Materiali didattici del sito IFEL e sul nostro canale Youtube.

COME PARTECIPARE

ATTENZIONE: è necessario iscriversi al webinar compilando il form disponibile cliccando sul link "Iscriviti on line" sopra. La conferma dell'iscrizione e le istruzioni per partecipare saranno inviate via e-mail.

Per partecipare al webinar è necessario disporre di una connessione internet a banda larga e di cuffie o casse. Per verificare che il proprio computer sia correttamente configurato per il collegamento alla piattaforma di video-conferenza, prima del webinar è necessario eseguire questo rapido test di connessione.

Vai a videotutorial sui corsi Ifel a https://youtu.be/vSakxmuCMpw

Decreto Milleproroghe: Gli emendamenti Anci

Stampa

Pubblichiamo il testo degli emendamenti ANCI al d.l. milleproroghe inviati alle commissioni riunite Affari costituzionali e bilancio della Camera.

Incendiata auto sindaco Toritto: solidarietà Anci Puglia

Stampa

Anci Puglia esprime solidarietà al sindaco di Toritto Pasquale Regina, a cui nella notte è stata incendiata l'auto. "Ancora un grave episodio ai danni di un amministratore comunale pugliese. - Ha dichiarato il presidente Anci Puglia Domenico Vitto - In attesa che le forze dell'ordine facciano chiarezza,  esprimiamo vicinanza e sostegno alla famiglia del sindaco Regina e invitiamo la comunità di Toritto ad unirsi al primo cittadino e all'amministrazione comunale per respingere qualunque tentativo di intimidazione."

Bari, 17 gennaio 2020

"Agire per il clima": Primo Forum regionale sullo sviluppo sostenibile. Giovedì 23 gennaio a Bari

Stampa

Sindaci e amministratori locali sono invitati a partecipare. Scarica la nota informativa dell'evento

Giovedì 23 gennaio 2020 dalle ore 9:30 presso la Casa della Partecipazione - pad.152 Fiera del Levante, Bari - la Regione Puglia organizza il primo Forum Regionale sullo sviluppo Sostenibile.
Tema della mattinata saranno i cambiamenti climatici e le loro conseguenze. La Regione Puglia è la seconda regione italiana ad aver approvato una mozione sullo stato di emergenza climatica in coerenza con il proprio programma di governo. 
Il programma della giornata prevede momenti di dibattito, confronto e tavoli di co-progettazione. Sindaci e amministratori locali sono invitati a partecipare per contribuire alla stesura del Documento di vision del Piano strategico 2030 e della Strategia Regionale per lo Sviluppo sostenibile che il governo regionale sta studiando e definendo.  L'incontro del 23 gennaio è promosso in collaborazione con Centro per la Sostenibilità - Università degli Studi di Bari Aldo Moro. 

Scarica la nota informativa dell'evento

Mobilità sostenibile: Anci, giovedì 16 gennaio conferenza stampa a Roma Progetto “Tandem. Bici in Comune” promosso con Iren

Stampa

L’iniziativa mira a valorizzare i progetti realizzati dai Comuni in tema di economia circolare e sostenibilità ambientale, con particolare attenzione ai piccoli centri con meno di 3mila abitanti. Interverranno tra gli altri il presidente Anci Antonio Decaro e quello di Iren Renato Boero

Valorizzare le iniziative realizzate dai Comuni in tema di economia circolare, sostenibilità ambientale e mobilità alternativa, attraverso un concorso che mette in palio cento biciclette elettriche ai piccoli centri con meno di 3mila abitanti. È questo l’obiettivo del Progetto Iren “Tandem. Bici in Comune”, promosso insieme con Anci, che sarà presentato giovedì 16 gennaio alle ore 14,30 in una conferenza stampa presso la sede nazionale di Anci, in via dei Prefetti 46 a Roma. Interverranno il presidente di Anci Antonio Decaro, il vicepresidente vicario Roberto Pella, il delegato Piccoli Comuni e sindaco di Cerignale, Massimo Castelli, il presidente di Iren Renato Boero e l’amministratore delegato Massimiliano Bianco.

Anci Puglia a Orta Nova per esprimere solidarietà a sindaco, comunità e famiglia presidente Consiglio Paolo Borea

Stampa
Il vicepresidente Anci Puglia Francesco Crudele insieme a Rosario Cusmai (componente direttivo regionale Anci),presenti oggi ad Orta Nova per testimoniare la solidarietà dell'Associazione dei Comuni al sindaco Mimmo Lasorsa, alla comunità ortese e alla famiglia del presidente del Consiglio comunale Paolo Borea. Lo scorso 22 dicembre ignoti hanno incendiato l'auto del presidente Borea, inoltre, ieri mattina, una bomba carta è stata fatta esplodere davanti al negozio della sorella. Due episodi criminali su cui le forze dell'ordine devono fare subito chiarezza, per consentire alla amministrazione comunale di proseguire il proprio mandato in un clima di serenità, sicurezza e legalità, al servizio della cittadinanza.  
 
cordialmente

Scuola - Anno scolastico 2020/21. Domande iscrizione entro ore 20 del 31 gennaio 2020

Stampa

Con circolare del 13 novembre scorso, il MIUR ha reso note sul proprio sito le annuali indicazioni e modalità per le iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2020/2021. Dal 7 gennaio è possibile effettuare le iscrizioni, fino alle ore 20.00 del prossimo 31 gennaio. Per i genitori che devono ancora scegliere la scuola è a disposizione la App del portale “Scuola in Chiaro” che permette di accedere con maggiore facilità alle principali informazioni sugli istituti.

Le domande di iscrizione dovranno essere presentate, ai sensi della legge n. 135/2012, esclusivamente con procedura on line (portaleIscrizioni on line – www.istruzione.it) utilizzando le credenziali fornite tramite la registrazione. Le iscrizioni a scuola sono obbligatorie per gli alunni delle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e di II grado. Per i percorsi di istruzione degli adulti, con successiva nota saranno fornite dettagliate istruzioni circa le iscrizioni.
Sono escluse dalla modalità telematica le iscrizioni relative:

  • alle sezioni delle scuole dell’infanzia la cui domanda va presentata cartacea all’istituto prescelto. Possono essere iscritti alle scuole dell’infanzia i bimbi che hanno compiuto il terzo anno di età entro il 31 dicembre 2019 (hanno la precedenza rispetto agli altri). Possono essere iscritti i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2020;
  • al percorso di istruzione degli adulti per il quale con successiva nota saranno fornite dettagliate istruzioni circa le iscrizioni;
  • agli alunni/alunne e studenti/studentesse in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta. Resta facoltativa l’adesione al sistema di iscrizione online per gli istituti paritari.

La circolare contiene informazioni anche sulle iscrizioni di alunni/alunne e studenti/studentesse con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) e con cittadinanza non italiana. Con riferimento a questi ultimi si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni e alunne/studenti e studentesse con cittadinanza italiana; in particolare, la circolare ricorda che anche per quelli sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line; una funzione di sistema, infatti, consentirà la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che l’istituzione scolastica sostituirà, appena possibile, con il codice fiscale definitivo.
Infine, la circolare richiama l’attenzione sugli adempimenti vaccinali di cui alla legge 119/2017 (disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci); in particolare, per le scuole dell’infanzia la presentazione della documentazione (art. 3, comma 1, L. 119/2017) costituisce requisito di accesso alla scuola stessa.
Per altre informazioni sugli adempimenti, consultare la circolare completa.

Sicurezza stradale: Siglato Accordo quadro Anci-Viminale. Le polizie municipali coinvolte nei servizi di polizia stradale

Stampa

In relazione al preoccupante aumento della vittime degli incidenti stradali e dell’allarme sociale che ne è conseguito,  il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese è il presidente Anci, Antonio Decaro, hanno siglato un Accordo quadro sulle modalità di coinvolgimento delle Polizie municipali nell’espletamento dei servizi di polizia stradale sulla viabilità urbana ed inviato, inoltre, ai prefetti una specifica direttiva per rafforzare i controlli e la sicurezza stradale.

L’Accordo quadro assegna alle Polizie municipali un ruolo preminente nell’espletamento dei servizi di polizia stradale sulla viabilità urbana, comprensivo della rilevazione degli incidenti stradali, e prevede l’attuazione di progetti specifici rivolti al miglioramento dei servizi di controllo sulla viabilità nelle aree di maggiori rischio. Nell’immediato, tale coinvolgimento riguarderà le polizie locali delle 14 città metropolitane e dei capoluoghi di provincia in grado di organizzare servizi di polizia stradale nell’intero arco delle ventiquattro ore. Per le altre amministrazioni il coinvolgimento avverrà progressivamente a partire dagli enti locali con popolazione superiore ai 100.00 abitanti. Verrà istituito un tavolo tecnico con i rappresentati del Dipartimento della pubblica sicurezza e dell’Anci che dovrà individuare le misure necessarie per incrementare lo scambio informativo e l’interconnessione tra le sale operative delle Forze di polizia e delle Polizie municipali.
L’attuazione dell’Accordo valorizza il ruolo e le funzioni delle Polizie locali e consentirà di liberare risorse delle Forze di polizia da destinare al controllo del territorio, con evidente impatto in termini di maggiore presenza di personale ed anche di rafforzamento della percezione di sicurezza da parte dei cittadini.
Sempre in tema di rafforzamento della sicurezza stradale, il ministro dell’Interno ha chiesto ai prefetti di intensificare i controlli nei tratti stradali maggiormente esposti all’incidentalità, con particolare riferimento a quelli adiacenti ai luoghi di aggregazione e alle zone in cui sono ubicate strutture di intrattenimento, e di sviluppare sinergie, in primo luogo con le amministrazioni locali, per l’adozione di misure per la messa in sicurezza dell’ambiente stradale. Entro il prossimo 20 gennaio, i prefetti dovranno riferire al Viminale. Le risultanze di tale azione conoscitiva saranno utilizzate per un confronto tra le diverse Amministrazioni interessate che il ministro Lamorgese intende attivare per la predisposizione di una strategia nazionale strutturata su più livelli di intervento.
Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese e il presidente Decaro hanno condiviso la necessità di coinvolgere le associazioni dei gestori dei locali di intrattenimento per rafforzare la prevenzione soprattutto nei riguardi dei più giovani attraverso la realizzazione di iniziative a forte impatto per la sensibilizzazione su ciò che può accadere mettendosi alla guida sotto gli effetti dell’alcool e della droga, la distribuzione di etilometri usa e getta e la messa in sicurezza dei parcheggi e delle aree di collegamento con i locali.
“L’accordo sottoscritto questa mattina intende rendere più efficiente il sistema di controllo e vigilanza nelle nostre città, assicurando il più efficace coordinamento tra i diversi soggetti a vario titolo coinvolti. La sua attuazione consentirà ai Prefetti di sviluppare con i sindaci, in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, più intense forme di collaborazione per corrispondere alla crescente domanda di sicurezza a livello territoriale”, ha dichiarato il ministro dell’Interno Lamorgese.
“Condivido con il presidente Decaro – ha proseguito il ministro Lamorgese – che la priorità è dare una risposta immediata e concreta per migliorare la sicurezza della circolazione stradale che passa attraverso maggiori controlli ma anche iniziative di sensibilizzazione. Il 2019 ha fatto registrare una lieve diminuzione del numero degli incidenti stradali rispetto all’anno precedente ma purtroppo le vittime stradali sono aumentate”.
“C’è un tema sicurezza stradale che si impone alla nostra attenzione. Ai rischi prodotti dal consumo di alcool o droghe si è aggiunto quello della distrazione da cellulare alla guida. E a farne le spese sono inevitabilmente gli utenti più deboli della strada: pedoni e ciclisti”, ha dichiarato il presidente Decaro. “Siamo convinti dell’utilità di affidare alle polizie locali la sicurezza stradale, come previsto da questo accordo. Ma è indispensabile che i Comuni che hanno bisogno di più personale per assicurare questa funzione, ricevano garanzie dallo Stato: il successo di questo protocollo dipenderà da una collaborazione piena tra Comuni e ministero sia in tema di organici degli agenti locali, sia rispetto all’accessibilità delle banche dati”, ha aggiunto il presidente Anci.

Fondi progettazione: 15 gennaio 2020 scade termine per richiesta dei Comuni

Stampa

La compilazione della certificazione dovrà essere trasmessa entro le ore 24,00 del 15 gennaio 2020 sul sito internet della Finanza Locale del Ministero dell’ Interno, nell’area riservata del Sistema Certificazioni Enti Locali. Maggiori dettagli sulla procedura sono disponibili a questo link.

La legge di Bilancio 2020 (commi 51-58), prevede un contributo agli enti locali per la spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio degli enti locali, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade.

Si segnala che con decreto del Ministero dell’Interno del 31 dicembre 2019, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è stata approvata la modalità di certificazione presente nell’area riservata del Sistema Certificazioni Enti Locali accessibile dal sito web della Direzione Centrale della Finanza Locale.
La compilazione della certificazione dovrà essere trasmessa entro le ore 24,00 del 15 gennaio 2020 sul sito internet della Finanza Locale del Ministero dell’ Interno, nell’area riservata del Sistema Certificazioni Enti Locali. Maggiori dettagli sulla procedura sono disponibili a questo link.

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News