Anci Puglia

Personale: Anci chiede incontro a Governo per illustrare proposte

Stampa

Decaro chiede l’adozione delle disposizioni attuative del decreto Crescita per superare definitivamente la logica del turn over per le assunzioni e il ripristino dello scorrimento delle graduatorie dei concorsi pubblici e la proroga di quelle in scadenza il 30 settembre 2019

Il presidente Anci nazionale Antonio Decaro, ha inviato una nota al ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, per chiedere al governo l’avvio di un confronto sulle importanti questioni che riguardano il personale nei Comuni e nelle Città metropolitane. “In particolare – si legge nella lettera – l’adozione delle disposizioni attuative del decreto Crescita” per “superare definitivamente la logica del turn over per le assunzioni” e per “il ripristino dello scorrimento delle graduatorie dei concorsi pubblici e la proroga di quelle in scadenza il 30 settembre prossimo”. Decaro, ha sottolineato inoltre l'urgenza per il 2019 dell’aggiornamento dei criteri per la sperimentazione del fondo per il salario accessorio del personale delle Città metropolitane”. Da qui la richiesta di incontro, correlata da una serie di  propostesul tema personale formulate da Anci, che saranno oggetto dell’incontro.

In allegato le Proposte Anci in materia di personale dei comuni e delle Città metropolitane

Formazione: "Informatizzazione dei processi e applicazione codice amministrazione digitale": giovedì 3 ottobre 2019 Seminario Anci Puglia/Ifel a Barletta

Stampa

"L’INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI E L' APPLICAZIONE DEL CODICE DELL’AMMINISTRAZIONE DIGITALE"è il titolo del Seminario Anci Puglia/Ifel che si terrà il prossimo giovedì 3 ottobre a Barletta, presso la Sala conferenza Castello Svevo, dalle ore 9.

3 ottobre @ Barletta - Sala conferenza Castello svevo

Iscrizioni entro l'1 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form: http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=133

Nel nuovo form di registrazione è possibile presentare eventuali quesiti in modo da approfondire il tema nel corso della giornata formativa.

Compila il form obbligatorio sui fabbisogni formativi https://www.fondazioneifel.it/fabbisogni-anci

 Per informazioni e assistenza è possibile contattare l'ufficio formazione: Fabio Paparella, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Formazione: "La nuova performance organizzativa": Seminari Anci Puglia-Ifel il 23/09 a Galatina e il 10/10 a Binetto

Stampa

 "LA NUOVA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA" è il titolo del Seminario Anci Puglia/Ifel che si terrà il prossimo mercoledì 25 settembre a Galatina e in replica, giovedì 10 ottobre 2019 a Binetto.

Iniziativa rivolta ad amministratori, dipendenti, Segretari comunali dei Comuni associati

- 25 settembre @ Galatina - Convitto Santa Chiara, Piazza Galluccio • Galatina

Iscrizioni entro: il 23 settembre alle ore 10,00 compilando il seguente form: http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&survey=130 


-  10 ottobre 2019 @ BinettoSala “Baronessa Castelli D’Amely”, via stazione 9

Iscrizioni entro l'8 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form: http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=132 

Nel nuovo form di registrazione è possibile presentare eventuali quesiti in modo da approfondire il tema nel corso della giornata formativa.

Compila il form obbligatorio sui fabbisogni formativi https://www.fondazioneifel.it/fabbisogni-anci

Per informazioni e assistenza è possibile contattare l'ufficio formazione: Fabio Paparella, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dialogo interisituzionale: Presentata il 17 settembre alla Camera dei Deputati la proposta di legge “Liberiamo i sindaci”

Stampa

Anci informa che lo scorso 17 settembre è stata presentata alla Camera dei Deputati la proposta di legge “Liberiamo i sindaci”, primo firmatario il vicepresidente Anci Roberto Pella. La proposta di legge (ac 1356) e stata assegnata alle Commissioni riunite I Affari Costituzionali e V Bilancio e Tesoro in sede referente.

Finanza locale: Pubblicato in GU decreto Mef che avvia rinegoziazione dei mutui

Stampa

Sul sito del Mef-Dipartimento del Tesoro sono disponibili il testo del decreto, lo schema di contratto con Cdp, e l’elenco delle posizioni debitorie di ciascun ente locale.

Anci Puglia informa che è’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (G.U. Serie Generale n. 218 del 17-09-2019) il decreto 30 agosto 2019 del Ministero dell’economia e delle finanze contenente i criteri e le modalità per la rinegoziazione dei mutui di Comuni, Province e Città metropolitane rimasti nella titolarità del Mef e formalmente gestiti dalla Cassa depositi e prestiti, prevista dall’art. 1, commi da 961 a 964, della legge di bilancio 2019.

Diversamente dalle tradizionali rinegoziazioni basate sul principio dell’equivalenza finanziaria, l’operazione deve assicurare l’effettiva riduzione del valore finanziario delle passività totali. La rinegoziazione riguarderà, infatti, i mutui per i quali il tasso di interesse dei nuovi piani di ammortamento previsto dal DM risulti inferiore a quello dei piani di ammortamento originari, ferme restando i requisiti per l’ammissione alla rinegoziazione già previsti dal comma 962.
Il perfezionamento dell’operazione avverrà tramite il portale della Cassa depositi e prestit,i che nei prossimi giorni comunicherà la data di avvio ufficiale dell’operazione, a decorrere dalla quale gli enti disporranno di 20 giorni lavorativi per aderire.
Sul sito del Mef-Dipartimento del Tesoro sono disponibili il testo del decreto, lo schema di contratto con Cdp, e l’elenco delle posizioni debitorie di ciascun ente locale.
La misura va incontro all’esigenza da tempo rappresentata dall’Anci di pervenire a soluzioni che alleggeriscano gli oneri da rimborso prestiti che gravano sui Comuni a causa di interessi oltremodo onerosi e non più coerenti con i valori attuali di mercato. Poiché, tuttavia, l’operazione in questione investe una quota piuttosto limitata dello stock di debito comunale, permane l’esigenza di un intervento più radicale e generalizzato di ristrutturazione del debito del comparto che consenta di liberare importanti risorse per i servizi e gli investimenti. L’Anci auspica pertanto un sollecito riavvio del confronto sul tema e che interventi idonei possano trovare spazio già nella prossima legge di bilancio.

Legalità: Da Pollica il Patto dei sindaci per la cura e la bellezza delle città. Il documento per aderire

Stampa

Per aderire basta scrivere alla mail dedicata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   .“Questo Patto – ha commentato Decaro – continua la missione del premio Anci dedicato a Vassallo: rendere feconda la missione di tanti sindaci che nelle loro città e nei loro paesi difendono la bellezza e la legalità, traducono la loro passione civile in atti, nelle buone pratiche di una bella politica”.

Il manifesto per la bellezza che abbiamo immaginato è un patto dei sindaci che formalizza quell’impegno che è naturale per chi, come noi, ama il territorio del quale si occupa: la cura della bellezza e, per raggiungerla, l’attenzione ai beni comuni che compongono lo spazio urbano che ci è affidato, è l’oggetto di questo patto. Una intesa di mutuo sostegno dei sindaci per la difesa della bellezza e della legalità. L’obiettivo è individuare adottare misure concrete e condivise per promuovere città pulite, ben pianificate, vivibili e sostenibili, città che non lascino indietro nessuno”. Lo dichiara Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Anci, lanciando la campagna di adesioni per il “Patto per la cura e la bellezza delle comunità”, promosso dall’Anci con il Comune di Pollica, Legambiente e Slow Food Italia. Un Patto già sottoscritto da decine di sindaci. Tra loro Luigi de Magistris (Napoli), Beppe Sala (Milano), Dario Nardella (Firenze). Valeria Mancinelli (Ancona). Jacopo Massaro (Belluno) e Giuseppe Falcomatà (Reggio Calabria), Alessandro Ghinelli (Arezzo), Mario Occhiuto (Cosenza), Daniamo Coletta (Latina), Umberto Di Primio (Chieti), Ivan Stomeo (Melpignano) ma anche da cinquanta amministratori di Comuni medi e piccoli di tutta Italia che hanno partecipato al lancio dell’iniziativa organizzata in occasione della consegna del premio Vassallo, in memoria del sindaco pescatore di Pollica (Salerno) assassinato nove anni fa.

Per inviare la propria adesione basta scrivere alla mail dedicata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
“Questo Patto – ha commentato Decaro – continua la missione del premio Anci dedicato a Vassallo: rendere feconda la missione di tanti sindaci che nelle loro città e nei loro paesi difendono la bellezza e la legalità, traducono la loro passione civile in atti, nelle buone pratiche di una bella politica”.

Webinar Ifel "Aggiornamento sulle procedure sotto - soglia" - Lunedì 23 settembre ore 12

Stampa

 Anci Pugia informa che Lunedì 23 settembre alle ore 12:00 si terrà il webinar Ifel Aggiornamento sulle procedure sotto - soglia

 ISCRIVITI

Il webinar analizza la disciplina degli affidamenti sotto - soglia alla luce delle ultime modifiche introdotte al codice dei contratti pubblici (d.lgs. 50/2016), con un focus sull'aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 4


RELATORE

Elio Leonetti - Avvocato amministrativista - Studio Legale Chiomenti 

La partecipazione ai webinar è gratuita. I webinar sono destinati al personale dei Comuni.

ATTENZIONE: per partecipare ai webinar è necessario disporre di una connessione internet a banda larga e di cuffie o casse. Per verificare che il proprio computer sia correttamente configurato per il collegamento alla piattaforma di video-conferenza, prima del webinar è necessario eseguire un rapido test di connessionePer maggiori informazioni sui webinar, guarda il videotutorial.

 

I materiali didattici e le registrazioni del webinar saranno disponibili, dopo il seminario, nella sezione Documenti e pubblicazioni, area materiali didattici del nostro sito Ifel. Per maggiori informazioni consultare la sezione formazione del nostro sito.

 

nedì 23 settembre alle ore 12:00 si terrà il webinar:

Scomparsa sindaco San Pietro in Lama: Cordoglio Anci Puglia.

Stampa

Anci Puglia a nome del presidente Domenico Vitto, degli organi statutari e dei Comuni associati, esprime profondo cordoglio alla famiglia e alla comunità di San Pietro in Lama, per la tragica scomparsa del sindaco Raffaele Quarta, stroncato da un infarto ieri pomeriggio, all'età di 63 anni.

Spopolamento e piccoli borghi: Venerdì 13 settembre Convegno a Matino (Le)

Stampa

Venerdì 13 settembre 2019, dalle ore 9 a Matino,  presso il Palazzo dei Marchesi del Tufo (Piazza San Giorgio)  si terrà  il Convegno “L’Italia a rischio di spopolamento e abbandono: come riabitare i piccoli borghi”. Per Anci Puglia saranno presenti, il presidente Domenico Vitto e il Coordinatore Piccoli Michele Peragine. Aprirà il lavori il sindaco di Matino, Giorgio Salvatore Toma.

Giovani amministratori: Bando per partecipare a Conferenza di Londra su come governare rigenerazione urbana

Stampa

Possono partecipare alla Conferenza tutti i Sindaci, Assessori, Presidenti di Consiglio Comunale, Consiglieri comunali, Presidenti, Assessori e Consiglieri di Circoscrizione/Municipio, Presidenti e Assessori di Unioni di Comuni di enti iscritti all’ANCI, in carica al momento della presentazione della domanda e che abbiano un’età massima di 36 anni (non abbiano ancora compiuto il 37esimo anno di età al 31 dicembre 2019). Il numero massimo di posti disponibili è pari a 30 unità. Gli amministratori interessati possono inviare la propria candidatura compilando l’apposito form entro il 20 settembre 2019. 

 

Publica – Scuola ANCI per giovani amministratori invita tutti gli amministratori locali under 36 a partecipare alla Conferenza “The governance of urban regeneration: a programme for new civic leaders – Governare la rigenerazione urbana: un programma per i nuovi leader locali”, in programma giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2019 a Londra presso UCL – University College London.

L’appuntamento di Londra inaugura un nuovo format didattico – le Conferenze Internazionali – pensato per offrire agli amministratori locali italiani la possibilità di studiare e confrontarsi con esperienze internazionali, in particolare europee, di governo locale.
Molte delle politiche che, anche a livello comunitario, sono ormai considerate centrali per lo sviluppo dei territori – si pensi ad esempio ai programmi europei riguardanti le smart cities, la rigenerazione urbana, l’innovazione sociale – hanno preso avvio da esperienze di singole municipalità che hanno dapprima sperimentato percorsi innovativi e li hanno poi messi a sistema. Per questo, Publica ritiene che lo scambio di conoscenze a livello internazionale e la possibilità di conoscere l’elaborazione teorica ad esse sottostante costituiscono un elemento di particolare interesse per chi intende amministrare le proprie comunità con spirito aperto e innovatore.
La Conferenza “The governance of urban regeneration: a programme for new civic leaders – Governare la rigenerazione urbana: un programma per i nuovi leader locali”, organizzata in collaborazione con il British Council, ha l’obiettivo di affrontare i temi della rigenerazione urbana, della governance locale e del coinvolgimento delle comunità partendo dall’esperienza dell’area londinese. Attraverso le relazioni di esperti e operatori, l’evento toccherà aspetti concreti quali le politiche di housing e quelle legate alla sostenibilità.
La Conferenza si compone di un workshop, previsto per l’11 ottobre, preceduto da alcuni incontri fra i partecipanti e alcuni attori istituzionali locali, in programma giovedì 10 ottobre.
Possono inviare la propria candidatura a partecipare alla Conferenza tutti i Sindaci, Assessori, Presidenti di Consiglio Comunale, Consiglieri comunali, Presidenti, Assessori e Consiglieri di Circoscrizione/Municipio, Presidenti e Assessori di Unioni di Comuni di enti iscritti all’ANCI, in carica al momento della presentazione della domanda e che abbiano un’età massima di 36 anni (non abbiano ancora compiuto il 37esimo anno di età al 31 dicembre 2019).
Il numero massimo di posti disponibili è pari a 30 unità. Gli amministratori interessati possono inviare la propria candidatura compilando l’apposito form entro il 20 settembre 2019. Per maggiori informazioni, si prega di consultare l’Avviso di selezione

Sicurezza edifici: Entro 15 settembre richiesta contributi per investimenti 2020 (Legge di bilancio 2018)

Stampa

Anci rende disponibile il testo del decreto e la nota del Ministero dell’Interno relativa ai contributi per la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio. Si ricorda che i termini di trasmissione delle domande di richiesta contributo per gli investimenti 2020 scadono il 15 settembre. La richiesta deve essere formulata esclusivamente con modalità telematica entro il termine perentorio delle ore 24.00 del 15 settembre 2019.

Si evidenzia che il decreto legge Crescita (n. 32 del 2019, art. 4, comma 12-bis) ha modificato la normativa di riferimento per la richiesta e l’assegnazione dei contributi. In particolare: è stato modificato il contributo massimo richiedibile, fissato in 1 milione di euro per i comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, in 2,5 milioni di euro per i comuni con popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti e di 5 milioni di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti;

  1. è stato introdotto un criterio di priorità per l’assegnazione del contributo:
    • investimenti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico;
    • investimenti di messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
    • investimenti di messa in sicurezza degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell'ente;
  2. è stato soprattutto modificato il criterio per l’assegnazione del contributo: nel caso in cui l'entità delle richieste superi l'ammontare delle risorse disponibili, ferme restando le priorità di assegnazione precedenti, l'attribuzione è effettuata a favore degli enti che presentano la minore incidenza del risultato di amministrazione, al netto della quota accantonata, rispetto alle entrate finali di competenza. Ma, a differenza dei due anni precedenti, è stata fissata una soglia, pari al 50% delle risorse disponibili, a favore dei comuni con risultato di amministrazione negativo. In tal modo, si garantisce che anche gli enti che presentano un avanzo applicabile contenuto possano essere destinatari di risorse.

Come per gli anni precedenti, invece, sono escluse dalla procedura di assegnazione le richieste:

  • riferite ad opere non incluse in uno strumento di programmazione (quale, ad esempio, il piano triennale delle opere pubbliche);
  • per le quali il CUP indicato non è valido o risulta erroneamente indicato;
  • avanzate dai comuni che, alla data di presentazione della richiesta, non abbiano inviato alla BDAP l’ultimo rendiconto della gestione approvato (2018), il piano degli indicatori e il piano dei conti, con l’esclusione degli enti del sisma 2016 per i quali sono sospesi i termini per l’invio di tali documenti contabili e per i quali le informazioni contabili saranno desunte dall’ultimo certificato di rendiconto trasmesso al Ministero dell’Interno.

Il Ministero dell’Interno ha inoltre pubblicato un documento relativo ai contributi in oggetto che dettaglia le tipologie di investimenti ammissibili e fornisce ulteriori indicazioni utili per la richiesta del contributo.

Link ai documenti

Piccoli Comuni: Per la Commissione Arconet le Unioni di Comuni non entrano nel bilancio consolidato

Stampa

Si informa che la Commissione Arconet, nella seduta dello scorso 17 luglio, in risposta ad un quesito presentato dal Comune di Forlì e sulla base del sostegno dell’Anci, ha chiarito che le Unioni di Comuni non sono enti strumentali, e pertanto non devono essere incluse nel bilancio consolidato.

Arconet ha ribadito che le Unioni di Comuni, ai sensi dell’art. 2 comma 1 del d.lgs. n.267 del 18 agosto del 2000, sono enti locali e come tali sono tenute agli obblighi previsti dall’armonizzazione contabile, mentre non possono considerarsi enti strumentali ai sensi dell’art. 11-ter del d.lgs. n. 118 del 2011.
Pertanto, le Unioni di Comuni devono redigere il bilancio consolidato con riferimento alle proprie eventuali partecipazioni, ma non devono essere incluse del bilancio consolidato dei rispettivi Comuni.
Sempre in materia di bilancio consolidato, si ribadisce, come già evidenziato nella nota Ifel dello scorso 9 agosto che le ex Ipab non rientrano nel bilancio consolidato quando il Comune nomina soltanto gli amministratori, in quanto la sola nomina non può configurarsi come controllo pubblico.

Vai alla nota Ifel dello scorso 9 agosto 2019

Sicurezza edifici: La nota Ministero Interno su contributi per realizzazione opere pubbliche di edifici e territorio

Stampa

Pubblichiamo la nota del Ministero dell’Interno relativa ai contributi per la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio.

Vai alla nota del Ministero dell’Interno

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News