Anci Puglia

Patto regionale incentivato: 121 comuni pugliesi amplieranno la propria capacità di spesa

Stampa


 Nel corso della Conferenza stampa svoltasi oggi a Bari, Regione e Anci hanno presentato i risultati dell'attuazione del Patto di stabilità regionale "incentivato" 2012 in Puglia. Presenti l'assessore regionale al bilancio Michele Pelillo, il presidente Anci Puglia Luigi Perrone e i sindaci dei Comuni interessati.

Sono 121 i Comuni pugliesi (su 174 interessati) che per effetto del patto di stabilità regionale verticale "incentivato" vedranno migliorato il proprio saldo finanziario e "liberata" la propria capacità di spesa. Sono 71 i milioni di Euro che la Regione ha ceduto ai Comuni per il 2012, quale quota del proprio "obbiettivo di Patto di stabilità", consentendo ai sindaci lo sblocco di pagamenti in conto capitale verso imprese creditrici. Scarica pdf Determina regionale con i comuni richiedenti spazi finanziari e il relativo riparto

Leggi tutto: Patto regionale incentivato: 121 comuni pugliesi amplieranno la propria capacità di spesa

Modifiche al Bando mobilità sosten scadenza 30 settembre

Stampa

Avviso e schema manifestazione interesse   E-BIKE 0

A seguito della sottoscrizione di un Accordo Programmatico tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Ducati Energia S.p.A., il Ministero intende promuove la sperimentazione presso i Comuni italiani del prototipo di bicicletta a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero sviluppato da Ducati Energia (e-bike 0), finalizzata a rafforzare ed integrare le azioni di mobilità sostenibile già adottate dai Comuni per ridurre l'inquinamento atmosferico e la congestione derivante dal traffico veicolare, diffondere la cultura della mobilità sostenibile e l'utilizzo di mezzi di trasporto ad impatto ambientale nullo per gli spostamenti quotidiani dei cittadini nonché aggiornare gli strumenti di pianificazione della mobilità nelle città.
Si mette a conoscenza delle modifiche apportate all'avviso pubblicato il 3 agosto u.s. ed al relativo schema per la manifestazione dell'interesse alla sperimentazione. Le modifiche riguardano:
1. ART. 2, commi 1 e 2 - Requisiti dei Comuni
Possono presentare manifestazione di interesse i Comuni che:
 siano riconosciuti come Comuni capoluogo di aree metropolitane ai sensi dell'art. 22 del D. lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
 non siano riconosciuti come Comuni capoluogo di aree metropolitane e presentino una popolazione pari o superiore a 30.000 abitanti, determinata secondo i criteri previsti dall'articolo 156, comma 2, del D. lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
 abbiano già partecipato ai progetti predisposti dal Ministero e da ANCI per il monitoraggio degli interventi di tipo ambientale ed in favore della mobilità sostenibile sul territorio nazionale.
2. ART. 1 comma 3 e ART. 5, comma 5 – Modalità di cofinanziamento
Per attuare la sperimentazione il Ministero mette a disposizione dei Comuni 1.000 (mille) biciclette a pedalata assistita, le quali saranno assegnate in lotti da 10 (dieci) unità. Il numero minimo di biciclette assegnabili a ciascun Comune è pari a 10; il numero massimo è pari a 100.
Le biciclette sono assegnate a titolo gratuito ai Comuni ammessi alla sperimentazione. Il Ministero riconosce inoltre un cofinanziamento pari al 50% dei costi totali previsti dai singoli Programmi Operativi di Dettaglio (POD) predisposti dai Comuni ammessi alla sperimentazione ai sensi del successivo art. 6, fino ad un massimo di € 1.200,00 (milleduecento/00) per ogni bicicletta assegnata. I costi contenuti nei POD sopra citati sono rappresentati, oltre che dai costi diretti alla gestione del progetto di sperimentazione, dall'acquisto delle rastrelliere per il ricovero e la ricarica delle biciclette a pedalata assistita.
Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro e non oltre il 30 settembre 2012, esclusivamente utilizzando un indirizzo mail mittente di tipo PEC.
Sono comunque fatte salve e pertanto ritenute ammissibili le manifestazioni di interesse trasmesse con il precedente schema.

Riordino province, Perrone: Comuni protagonisti attivi della riforma

Stampa

mfront le 43 province salvate dal decreto spendig review L'ANCI Puglia ha partecipato all'incontro odierno organizzato dal presidente delle Provincia di Bari Schittulli, con i sindaci dei comuni interessati al riordino delle province e alla inclusione nel territorio della Citta Metropolitana.

Nel suo intervento, il presidente Luigi Perrone, ha sottolineato che "la riforma  delle province e la trasformazione in enti di secondo livello all'insegna del contenimento della spesa e dello snellimento della burocrazia italiana, ci allinea ad altri paesi europei, ma credo meritasse da parte del Governo, maggiore attenzione oltre ad una attenta riflessione,  visto che ridisegna i confini amministrativi e territoriali nelle nostre regioni.  Il riordino però non deve pregiudicare in alcun modo i servizi a cittadini e imprese, che devono puntare alla qualità e all'innovazione, gli enti locali devono svolgere un ruolo fondamentale per lo sviluppo delle comunità.

Leggi tutto: Riordino province, Perrone: Comuni protagonisti attivi della riforma

Riordino Province: domani incontro presso Provincia di Bari

Stampa

Il "riordino" delle Province approvato a luglio dal governo Monti, con l'art.
17, del DL 6 luglio 2012, n. 95, sarà il tema dell 'incontro che si terrà domani, presso la Provincia di Bari, a cui parteciperanno i sindaci dei Comuni che saranno interessati dalla
rivoluzione amministrativa prevista del decreto del Governo.

Nel corso dell'incontro saranno esaminate le questioni relative ai confini, alle funzioni, ai rapporti con e tra i Comuni, e agli aspetti giuridico - amministrativi del nuovo assetto
territoriale. Al contempo saranno individuate le strategie operative da sottoporre alla Regione Puglia.

Leggi tutto: Riordino Province: domani incontro presso Provincia di Bari

Mercoledì 3 ottobre a Bari Seminario Anci “Nuovo codice della strada ed effetti sulla sicurezza stradale"

Stampa

Secondo appuntamento formativo dell'Osservatorio Anci-Upi. Aperte sino a martedì 2 ottobre le iscrizioni al secondo appuntamento dei 10 incontri formativi gratuiti organizzati dall'Osservatorio Sicurezza stradale promosso dall'Anci e dall'Upi.
Il seminario, dal titolo "Nuovo codice della strada ed effetti sulla sicurezza stradale", aperto a sindaci, assessori, Forze dell'ordine, scuole, cittadini e stakeholders, si terrà il 3 ottobre 2012 alle ore 9.30 a Bari presso la sede di ANCI Puglia nella sala convegni di Via Marco Partipilo, 61.
All'apertura dei lavori, previsti i saluti istituzionali di Michele Emiliano, Sindaco di Bari e Vice presidente Anci e di Luigi Perrone, Presidente Anci Puglia. Seguiranno importanti relazioni tematiche per parlare di sicurezza stradale nelle città, di cosa è stato fatto e di cosa ancora rimane da fare per ridurre gli incidenti stradali e soprattutto per evitare gravi conseguenze alle persone coinvolte.

Invito programma e scheda di adesione
Per info e adesioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - www.sicurezzastradale.anci.it  

Presentata 2^edizione September School S.P.A. – Scuola Per Amministratori 2012

Stampa

Scuola per giovani amministrator

iE' stata presentata, giovedì 30 agosto 2012, a Bari,  la seconda edizione della September School S.P.A.  –Scuola per giovani amministratori, organizzata dall'Associazione "Giovaninforma" , con l'ausilio del P.O.R.E. della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e promossa dall'ANCI Giovane Puglia, con la Direzione Scientifica dell'On. Francesco Paolo Sisto.

La September School S.P.A., rivolta ai giovani Amministratori e Amministratrici eletti entro il quarantesimo anno di età in Puglia, si colloca nell'ambito del Corso di formazione permanente per Giovani Amministratori della durata di 80 ore, iniziato lo scorso febbraio. quest'anno si terrà dal 6 al 8 settembre 2012 presso il Grand Hotel "Chiusa di Chietri" di Alberobello (Ba)

A fare gli onori di casa il Presidente del Comitato scientifico, l'On. Sisto, che ha illustrato il programma della tre giorni di formazione, evidenziando come quest'anno sia incentrato sulla responsabilità del Pubblico Amministratore, anche rispetto alle tematiche e opportunità europee.

"Per correre insieme verso un'Europa migliore – ricorda Sisto il titolo dell'intero Corso – rappresenta una chiara scelta di orientare il pubblico amministratore verso le opportunità dell'Unione europea. I Giovani Amministratori potranno anche confrontarsi con politici quali Angelino Alfano, Luciano Violante, Raffaele Fitto e Pierluigi Castagnetti, cercando di individuare insieme – da punti diversi della stessa "barca" – il futuro della Politica italiana".

"Una Scuola assolutamente bipartisan – precisa Sisto – che vede come protagonisti e non solo destinatari i Giovani Amministratori grazie alla presenza dei Vice Coordinatori Anci Giovane Puglia, Gianluca Vurchio in quota PD, e Irma Melini in quota PDL".

L'ANCI Puglia con Presidente Gino Perrone, rappresentata dal suo Vice e Sindaco di Monopoli, Emilio Romani ,patrocina l'iniziativa e la promuove su tutto il territorio Pugliese.

"L'Europa deve essere vista come un laboratorio e non solo come un erogatore di risorse – precisa nel suo intervento Romani. Oggi, è quanto mai importante – sostiene il Vice Presidente ANCI Puglia – dare ai nostri giovani dei validi punti di riferimento, per allargare prospettive e renderle concretamente realizzabili".

Irma Melini, in qualità di Presidente dell'Associazione "Giovaninforma"organizzatrice della Scuola ha ringraziato le Istituzioni e i privati patrocinanti l'iniziativa, sottolineando l'importanza di credere nei Giovani Amministratori e di investire sul loro futuro.

"Siamo più di 900 giovani eletti in Puglia – conclude la Melini – e ritengo che questa Scuola debba rappresentare per noi tutti una opportunità di crescita".

Assente giustificato (Senato Accademico) il Magnifico Rettore dell'Università di Bari, Prof. Corrado Petrocelli, che patrocina l'iniziativa unitamente al Politecnico di Bari.

SEPTEMBER SCHOOL 2012 - PROGRAMMA E INFORMAZIONI

 

ANCI Puglia: morto Achille Brunazzi, per anni figura cardine dell'Associazione

Stampa

 L'ANCI Puglia a nome del presidente, degli organi statutari, del segretario generale e del personale, si stringe al dolore che ha colpito la famiglia Brunazzi per la scomparsa del caro e indimenticabile Commendator Achille.
Figura cardine dell'Associazione e maestro di vita, del suo esempio di integrità morale, generosità e dedizione al lavoro, resta traccia indelebile in tutti quelli che lo hanno conosciuto e apprezzato

Patto Stabilità regionale “Incentivato” 2012: richiesta spazi finanziari entro 3 settembre

Stampa

 Vista l'importanza dello strumento finanziario del Patto di Stabilità regionale verticale "Incentivato" per le casse comunali e considerata la ristrettezza dei termini imposti dal legislatore, peraltro coincidenti con il periodo delle ferie estive, interpretando le difficoltà rappresentate da alcuni Comuni, Anci Puglia comunica che saranno accettate le richieste di spazi finanziari pervenute fino al 3 settembre 2012.

Lettera, modulo e accordo attribuzione spazi finanziari patto stabilità regionalizzato incentivato 2012 

Servizio Civile 2012: Avvio volontari il 3 settembre

Stampa

L’Anci Puglia comunica che i candidati risultati idonei selezionati alla prova di colloquio dei giorni 5 e7 marzo, saranno avviati al servizio civile il giorno 3 settembre 2012 (nulla osta dell'UNSC del 1 agosto 2012).

I volontari selezionati nei 6 progetti ANCI Puglia, riceveranno direttamente dall’Ufficio Nazionale Servizio Civile, il contratto da sottoscrivere.

Nel caso in cui il contratto non dovesse pervenire entro la data di avvio, i volontari selezionati dovranno comunque presentarsi il giorno 3 Settembre mattina, presso la sede del Comune in cui hanno scelto di prestare servizio (vedasi paragrafo 16 del progetto prescelto) e comunicare ad Anci Puglia via e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), l'eventuale mancata ricezione del contratto.

Regione e Anci Puglia siglano accordo patto stabilità territoriale incentivato

Stampa

Scarica Lettera ai comuni,, modulo attribuzione spazi finanziari  e accordo patto stabilità regionalizzato incentivato 2012
regionalizzazione patto stabilita nSi rinnova la collaborazione tra Regione e Anci per l'attuazione del patto di stabilità territoriale "incentivato", lo strumento fortemente voluto dall'Anci, che consentirà anche per il 2012 ai comuni virtuosi, di allentare i vincoli di finanza pubblica e di sbloccare risorse e pagamenti nei confronti dei propri creditori.

Con l'accordo siglato oggi a Bari dall'assessore regionale al bilancio Michele Pelillo e dal presidente di ANCI Puglia Luigi Perrone, si riavvia da subito quindi, la procedura di richiesta di spazi finanziari da parte della Regione ai comuni pugliesi, che si concluderà il 10 settembre e che consentirà la rimodulazione e il miglioramento dei saldi contabili del patto di stabilità.

Leggi tutto: Regione e Anci Puglia siglano accordo patto stabilità territoriale incentivato

DDL regionale Servizi pubblici locali: Anci Puglia contesta metodo e merito

Stampa

 In merito al ddl regionale "Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell'organizzazione e nel governo dei Servizi Pubblici Locali",  in materia di rifiuti e trasporto pubblico, che la Giunta Regionale si appresta a varare, ANCI Puglia esprime il proprio dissenso di metodo e di merito. Si riscontra da parte della Regione,  l'assoluta mancanza di concertazione con i Comuni Pugliesi, stante l'estrema ristrettezza dei tempi con i quali la stessa ha chiesto osservazioni ad ANCI Puglia in merito alla delicata tematica dei Servizi Pubblici Locali, oggetto tra l'altro di continui mutamenti normativi.

Rispetto al merito, nel ribadire l'impossibilità di un esame accurato del provvedimento per i motivi su indicati, l'Anci sottolinea la mancanza di una verifica dell'impatto del ddl proposto rispetto alla situazione nazionale e regionale dei SPL.

Leggi tutto: DDL regionale Servizi pubblici locali: Anci Puglia contesta metodo e merito

Siglato accordo Università Salento-’Anci Puglia per stage formativi nei Comuni.

Stampa

.Siglato oggi a Bari un accordo tra Direzione Masters Europei dell'Università del Salento e l'Anci Puglia finalizzato alla effettuazione degli stages formativi presso i comuni.

Presenti: per l'Anci Puglia il presidente Luigi Perrone e la vicepresidente Maria Cristina Rizzo e per l'Università del Salento, Barbara Wojciechowska, Direttore dei Master Europei e Sergio Adamo, Coordinatore interateneo Placement Master Europei

Con questo accordo, già dal prossimo settembre, 50 giovani laureati formati in 6 Masters, svolgeranno i tirocini formativi presso le amministrazioni comunali di tutte le province pugliesi.  

Leggi tutto: Siglato accordo Università Salento-’Anci Puglia per stage formativi nei Comuni.

Donazione sangue: Avis ed Anci siglano intesa

Stampa

anlfadkàflkf Siglato oggi presso la sede Anci di Bari il PROTOCOLLO DI INTESA AVIS-ANCI SU DIFFUSIONE CULTURA DONAZIONE, presenti l'assessore regionale alle politiche della salute Ettore Attolini, il presidente Anci Puglia Luigi Perrone e per l'Avis regionale, il presidente Vincenzo Guzzo e il direttore sanitario Ruggero Fiore.

L'intesa, prima in Italia a livello regionale, mira a promuovere, sostenere e realizzare iniziative, anche a livello informativo, tese alla crescita della cultura del dono del sangue e dei suoi componenti, quale gesto di partecipazione attiva alla vita, coscienza sociale e solidarietà civile.

Il 14 giugno scorso, in occasione della ricorrenza annuale della giornata mondiale del donatore di sangue, si è insediata a Roma la commissione paritetica per l'attuazione del protocollo d'intesa tra AVIS e ANCI Nazionale siglato il 28/04/2011.

L'autosufficienza regionale e nazionale di sangue ed emocomponenti, passa attraverso il coinvolgimento delle comunità periferiche dove si realizza la sintesi tra la diffusione della cultura del dono, lo sviluppo di uno lodevolissimo senso civico e l'aiuto concreto e tangibile verso i malati beneficiari ultimi del dono.

La situazione regionale in Puglia è monitorata settimanalmente, oggi 26 luglio fa registrare un "meno 146", nei periodi invernali sono stati raggiunti picchi di "più 1000", per cui bisogna razionalizzare il sistema mantenendo l'autosufficienza.

L'Associazione Volontari Italiani Sangue è presente  in Puglia con 125 sedi in altrettanti comuni e 57.000 soci donatori. L'Anci Puglia raccoglie 248 comuni associati, rappresentativi di circa il 99% della popolazione regionale. E' quindi tanto più tempestiva e utile questa sinergia tra AVIS e ANCI in un momento di dichiarata carenza ed emergenza che vede un diretto coinvolgimento dell'Avis, proprio in questi giorni, con iniziative di raccolta a Brindisi e Lecce.

"L'intesa odierna – ha dichiarato l'assessore Ettore Attolini – si inserisce nel percorso collaborativo che abbiamo avviato e che vede coinvolti tutti gli attori del sistema, per difesa e la tutela della salute dei cittadini Noi siamo fortemente impegnati in questo, in un periodo in cui si scaricano sulla sanità pugliese due eventi: il piano di rientro e la crisi economica globale, con i tagli al welfare e i conseguenti sacrifici per le comunità.

In questo quadro dobbiamo anche guardare alle evoluzioni del sistema sanitario e la donazione è fondamentale per assicurare i livelli essenziali di assistenza ai cittadini pugliesi. Insieme ad Avis abbiamo raggiunto ottimi risultati di qualità ed autosufficienza di sangue, ma bisogna continuare, ecco perché è importante la sinergia con i comuni."

"C'è una emergenza reale e continua che bisogna fronteggiare – ha commentato il presidente Luigi Perrone - il bisogno di sangue, che diventa ancor più impellente nel periodo estivo. Dobbiamo sensibilizzare le nostre comunità e soprattutto i giovani, per diffondere la coscienza e la consapevolezza che donare sangue, è un gesto di vero senso civico e di solidarietà sociale, che fa bene anche chi lo compie, perché può significare salvare una vita, e la vita degli altri è un dovere per tutti."

"E importante l'interesse dei comuni e dell'ANCI sulla problematica donazione del sangue, vista la difficoltà di mantenere l'autosufficienza nella regione. ha sottolineato il presidente di AVIS Puglia Vincenzo Guzzo - Da qui deve partire un chiaro messaggio verso tutti coloro che gestiscono la Sanità in Puglia: essere più attenti ai bisogni del cittadino, riconoscere ancor di più il ruolo che svolge il donatore,  meglio se associato ed evitare scollamenti che sarebbero solo deleteri. Noi siamo pronti ad affrontare tutte le emergenze che venissero a crearsi, i donatori in Puglia ci sono, dobbiamo solo trovare il modo di farli donare, e per questo  abbiamo bisogno dell'apporto dell'Istituzione Pubblica."

Bari, 26 luglio 2012

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News