Anci Puglia

Formazione: "La Situazione patrimoniale al 31 dicembre 2019 per i Piccoli Comuni" webinar Anci/Ifel il 5 novembre

Stampa

La Situazione patrimoniale al 31 dicembre 2019 per i Piccoli Comuni  che si terrà martedì 5 novembre dalle ore 11:30 alle 13.  La partecipazione ai webinar è gratuita. I webinar sono destinati al personale dei Comuni.

 ISCRIVITI

Con la conversione in legge del dl n.34 del 2019 è stato modificato l’art. 232, comma 2 del TUEL, prevedendo che gli obblighi di tenuta della contabilità economico-patrimoniale siano prorogati all’esercizio 2020. La nuova norma prevede, in alternativa alla facoltà di tenuta della CEP per il 2019, l'elaborazione di uno stato patrimoniale semplificato anche sulla base di una proposta elaborata dalla Commissione Arconet. Il webinar illustra il modello semplificato adottato con Decreto ministeriale con indicazioni operative e suggerimenti per una concreta semplificazione delle attività necessarie per l'adempimento e per la tenuta della CEP a regime.

RELATORE

Nicola Rebecchi - Dirigente Settore Servizi Finanziari, Tributi e Demanio Comune di Mantova

ATTENZIONE: per partecipare ai webinar è necessario disporre di una connessione internet a banda larga e di cuffie o casse. Per verificare che il proprio computer sia correttamente configurato per il collegamento alla piattaforma di video-conferenza, prima del webinar è necessario eseguire un rapido test di connessione.

Per maggiori informazioni sui webinar, guarda il videotutorialI materiali didattici e le registrazioni del webinar saranno disponibili, dopo il seminario, nella sezione Documenti e pubblicazioni, area materiali didattici del sito https://www.fondazioneifel.it/ .Per maggiori informazioni consultare la sezione formazione del sito https://www.fondazioneifel.it/.

Info e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DL Crescita - Sistema monitoraggio: Indicazioni accesso a sistema monitoraggio progetti “efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile”

Stampa

Dal prossimo 31 ottobre sarà attivo il Sistema di Monitoraggio SiMonWeb. Al fine di dare supporto agli enti l’IFEL-Fondazione ANCI, in collaborazione con il MEF-RGS e il MISE, organizzerà un webinar per il giorno 11 novembre 2019 alle ore 10:00, il cui programma sarà comunicato nei prossimi giorni.

A partire dal 31 ottobre 2019 sarà attivo il Sistema di Monitoraggio SiMonWeb al fine di consentire l’inserimento dei dati relativi ai progetti di “ efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile” finanziati con le risorse previste nell’ambito del D.L. 30/04/2019 n.34 cosiddetto “Decreto Crescita”. Tutti i progetti saranno associati al nuovo Programma identificato con il codice 2019MISEDLCRE01 verso cui confluiranno tutti gli interventi con apposito codice CUP.

A partire dalla suddetta data, il link per raggiungere la Homepage del sistema SiMonWeb -  all’interno della quale saranno fornite le istruzioni di accesso secondo le modalità già condivise nella Circolare MEF-RGS n.26/2019 diffusa ai Comuni lo scorso 12 agosto 2019, sarà disponibile:

In particolare:

  • qualora gli utenti abbiano già effettuato la richiesta di accreditamento e abbiano già ricevuto conferma dalla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con oggetto “SiMonWeb - Conferma accreditamento”, sarà possibile accedere al SiMonWeb attraverso un apposito pulsante contenuto nella Homepage. Si ricorda che la mail di conferma sarà inviata direttamente alla casella PEC del Comune richiedente e non agli indirizzi e-mail degli utenti per i quali è stato richiesto l’a ccreditamento;
  • qualora gli utenti non abbiano ancora effettuato alcuna richiesta di accreditamento, sarà possibile effettuare la richiesta seguendo le modalità descritte all’i nterno della Homepage e già definite dalla Circolare sopraindicata;
  • qualora gli utenti abbiano già effettuato la richiesta di accreditamento e non abbiano ancora ricevuto conferma, sarà possibile richiedere assistenza e supporto tramite Service Desk attraverso un’apposita funzionalità di “Richiedi Assistenza” sempre disponibile nella testata della Homepage e in qualunque schermata del SiMonWeb.

Si ricorda che l’assistenza sarà erogata solo attraverso la suddetta funzionalità, mentre l’i ndirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  sarà adibito alla sola ricezione delle richieste di accreditamento. Tramite gli stessi canali di cui sopra (sito RGS-IGRUE e MISE) sarà inoltre disponibile la documentazione di supporto.

Al fine di dare supporto agli enti nella fase del Monitoraggio, l’IFEL-Fondazione ANCI, in collaborazione con il MEF-RGS e il MISE, organizzerà un webinar per il giorno 11 novembre 2019 alle ore 10:00, il cui programma sarà comunicato nei prossimi giorni. 

Finanza locale: Conclusa VIII Conferenza Ifel. Al centro dell'evento Legge bilancio 2020 e investimenti pubblici

Stampa

Conclusa ottava Conferenza Fondazione IFEL sulla Finanza locale, al centro dell'evento due temi cruciali La legge di bilancio 2020 e la ripresa degli investimenti pubblici. I materiali della conferenza sono disponibili sul sito della Fondazione IFEL e sul sito dedicato all’appuntamento https://conferenza.fondazioneifel.it/

La ripresa della contribuzione erariale per gli investimenti locali costituisce un fattore decisivo per il rilancio del settore in tutto il territorio nazionale ma è necessario razionalizzare il sistema di finanziamento su base pluriennale per orientare un congruo ammontare di risorse verso specifiche priorità ed obiettivi, come la messa in sicurezza territoriale e immobiliare, la conversione ecologica e l’economia circolare. Questo uno dei punti più importanti di cui si è discusso nell’ottava Conferenza della Fondazione IFEL che per Anci si occupa di finanza locale che ha visto protagonista, oltre alla Legge di Bilancio del 2020, la ripresa degli investimenti pubblici.

Durante la Conferenza Andrea Ferri, Responsabile del Dipartimento Finanza locale, ha ricordato come i Comuni abbiano garantito un contributo straordinario e sproporzionato al risanamento dei conti pubblici con 12,5 mld di euro tra tagli e restrizioni finanziarie (2011-15), con un contributo all’aggiustamento dei conti pari a oltre 9 mld (soli Comuni) e a 12,5 mld (enti locali), su un totale di 25 mld. “La riforma contabile – ha ricordato Ferri – congela 4,5 mld nel Fondo crediti dubbia esigibilità (FCDE) e pretende molti e gravosi adempimenti per i Comuni che incidono sulla spesa pubblica per il 7,4%, con un onere del debito molto elevato perché dipende da tassi fissi di oltre 15 anni fa: in media paghiamo il 4,5% (su 37,7 mld), mentre lo Stato emette titoli all’1%”.

“A partire dal 2011 – ha chiarito Ferri – i Comuni riducono costantemente lo stock del proprio debito: circa 11 miliardi in meno (da 48,6 a 37,7), dal 2,6% nel 2011 all’1,6% nel 2018 sul totale P.A. Rimane però da Nord a Sud molto elevata l’incidenza del costo sui bilanci di molti Comuni, rendendo ulteriormente difficile la tenuta degli equilibri di parte corrente. Da molto tempo l’Anci sottopone invano a Governo e Parlamento la necessità di ripartire i costi del debito in misura più equa tra Stato e Comuni, i quali subiscono attualmente un tasso medio (4,5% circa) ben più alto rispetto ai tassi medi all’emissione dello Stato (1,1%). Nel complesso l’incidenza mediana del costo sostenuto dai Comuni per il debito contratto si attesta sul 9% della spesa corrente, con una diffusione piuttosto omogenea nelle diverse aree del Paese. L’analisi evidenzia un onere particolarmente elevato a carico dei Comuni più piccoli, costretti anche per questo motivo a scontare un eccessivo grado di rigidità dei propri bilanci”.
In questi anni, inoltre, hanno fortemente inciso sulle casse comunali la scarsa semplificazione degli adempimenti e «operazioni verità» su argomenti molto delicati, che amplificano le sofferenze non risolte, come le penali sui ritardi sui debiti commerciali e l’avvio della regolamentazione di ARERA sui rifiuti, nonché le riduzioni di personale generalizzate, accentuate da quota 100, che hanno impedito il ricambio generazionale in uffici critici, riduzione pari al 16% negli ultimi 8 anni. Non ultima una riforma del sistema di riscossione locale.

“Nel periodo 2010-2017 gli investimenti comunali – ha aggiunto Angelo Rughetti, Responsabile In IFEL dell’Osservatorio sugli investimenti pubblici, hanno manifestano una pesante contrazione e tale dinamica molto negativa ha investito tutte le aree del Paese: a livello nazionale -39,5% in termini di impegni e -28,4% sul versante dei pagamenti. Una prima stima sul 2018 segnala l’avvio di una ripresa tanto attesa: rispetto al 2017 +10% in termini di impegni e circa +2% sul versante della cassa. L’inversione del trend, finalmente anche in termini di cassa, è confermata dalle informazioni desunte da SIOPE. La ripresa è più consistente al Nord, al Centro si manifesta nel 1° semestre 2019 e nel Mezzogiorno la ripresa è più contenuta e si manifesta sotto forma di contrazione progressivamente minore”.

“Dopo un andamento sempre positivo degli investimenti lordi in Italia – ha spiegato poi Walter Tortorella, responsabile del Dipartimento Studi Economia locale IFEL – dal 1995 fino al 2007, a cui segue una dinamica altalenante, a partire dal 2015 gli investimenti sono tornati a crescere. Nel 2018 sono ai livelli del 2005 e del triennio 2009-2011. In media, dal 2008 al 2018, la spesa per investimenti della PA in Italia (2,5% del PIL), seppure più bassa rispetto alla media UE (3,1%), non è a livelli significativamente inferiori rispetto ad altri Paesi europei. In Germania è addirittura più contenuta (2,2% del PIL)”.
“Entro il primo semestre del 2020 sarà definito il negoziato sul nuovo Quadro finanziario pluriennale dell’UE e il pacchetto legislativo di riforma dei fondi di investimento europei per il 2021-2027 – ha specificato Francesco Monaco, Responsabile Politiche di coesione territoriale IFEL Anci – Nonostante la riduzione complessiva del budget per la politica di coesione (meno 7% rispetto al ciclo 2014-2020), secondo la proposta della Commissione, all’Italia potrebbe essere assegnata una quota leggermente superiore di quella attuale. Una parte consistente di queste risorse confluirà in investimenti nelle città (almeno il 6% del FESR) e nelle “aree interne” del Paese, sulle priorità del green new deal europeo e dell’economia circolare (rifiuti e acqua), il contrasto alla povertà e alla dispersione scolastica, la riqualificazione urbana, la mobilità sostenibile, l’accesso ai servizi di cittadinanza. Per affrontare le sfide del futuro, si dovrà dunque lavorare a rafforzare la capacità amministrativa dei beneficiari, Comuni e Città, per avere progetti di migliore qualità e un ciclo di spesa più veloce e orientato ai risultati. Avendo consapevolezza, che oltre alle necessarie azioni di assistenza tecnica per raggiungere i risultati -soprattutto nei piccoli Comuni- forse si dovrebbe cominciare a pensare seriamente di integrare gli organici con nuovo personale, dotato di conoscenze e competenze più aggiornate”.

“La necessità di sostenere con maggiore forza gli investimenti locali richiede – ha specificato Pierciro Galeone, Direttore della Fondazione – un più strutturato ausilio per il recupero della capacità di progettazione e il più diretto coinvolgimento degli enti locali che potrebbe costituire anche per tale via un fattore decisivo per l’attuazione di interventi più celeri ed efficaci, anche attraverso il rilancio nella prossima legge di stabilità del Bando periferie, rendendolo questo strutturale”.

“Una delle ipotesi che potrebbe essere messa in campo – ha concluso Guido Castelli, Presidente IFEL – è quella che punti all’attivazione di un processo di costante acquisizione dei progetti in cerca di finanziamento i cui beneficiari dovrebbero essere prioritariamente individuati tra gli enti con risorse proprie insufficienti a finanziare in via autonoma l’investimento, con incentivi e premialità che potrebbero poi diversificarsi a livello regionale in corrispondenza di interventi finanziati dalle Regioni”.

All’appuntamento sono intervenuti, oltre a rappresentanti parlamentari e Sindaci, il presidente del Consiglio Nazionale dell’Anci Enzo Bianco, , il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, il segretario generale dell’Anci Veronica Nicotra, il neo delegato Anci alla finanza locale e sindaco di Novara, Alessandro Canelli e il presidente della commissione Finanza locale Anci Mauro Guerra (leggi gli interventi), i vice Ministro dell’Economia e Finanze, Laura Castelli e Antonio Misiani, il vice Presidente Anci e delegato Aree interne Matteo Luigi Bianchi, il coordinatore Anci Piccoli Comuni Massimo Castelli (leggi gli interventi).

I materiali della conferenza sono disponibili sul sito della Fondazione IFEL e sul sito dedicato all’appuntamento https://conferenza.fondazioneifel.it/

Rifiuti: Anci chiede a Regione trasferimento ai Comuni contributi per maggiori oneri conferimento Forsu e Fondo perequativo ecotassa

Stampa

In una nota inviata al governatore regionale Michele Emiliano e agli assessori regionali Gianni Stea (Ambiente) e Raffaele Piemontese (Bilancio), il presidente Domenico Vitto e la delegata Ambiente Anci Puglia Fiorenza Pascazio, hanno chiesto il trasferimento urgente dei contributi straordinari a favore dei Comuni pugliesi, per maggiori oneri sostenuti per conferimento fuori regione della FORSU, nonché di quelli relativi al Fondo perequativo, per i maggiori oneri derivanti dall'applicazione dell'ecotassa. Questo al fine di consentire agli enti destinatari di procedere alle relative variazioni di bilancio entro il termine perentorio del 30 novembre p.v.

Scuola - Da Miur 65,9 mln per indagini solai. Anci: “Ottimo risultato grazie ad Anci ma servono ora più risorse”

Stampa

Accogliamo favorevolmente il bando del Miur che rende disponibili 40 milioni di euro per gli Enti locali per finanziare le verifiche strutturali per solai e controsoffitti degli edifici scolastici e quasi 26 milioni da assegnare successivamente per interventi urgenti di messa in sicurezza che dovessero rendersi necessari all’esito delle indagini, raccogliendo così una sollecitazione più volte rappresentata dall’Anci”. Così Cristina Giachi, presidente della commissione Istruzione, politiche educative ed edilizia scolastica  dell'Anci in merito all'avviso pubblico "rappresenta un passo  positivo da parte del Ministero, concretizzando l'impegno preso, già lo scorso agosto, in Conferenza Unificata". Ciononostante, rileva  Giachi, c’è la necessità di "ulteriori risorse per la totalità degli interventi che si renderanno necessari a seguito  delle indagini  per  consentire  ai  sindaci  una programmazione  dei lavori che dovranno essere finanziati con risorse a  ciò dedicate".

“Al  momento -  precisa  Giachi - le risorse rese disponibili a livello centrale con i mutui  bei  18/20 sono quasi  10 volte  inferiori al reale fabbisogno emerso  dalla programmazione triennale 2018/2020. A tal proposito auspichiamo  che  quanto prima - conclude la presidente di commissione Anci – siano resi effettivamente disponibili le risorse dell’annualità 2018 dei mutui Bei così da consentire finalmente a Comuni, Città metropolitane e Provincie di avviare  interventi  programmati da circa due anni”.

Gli Enti Locali possono presentare la propria candidatura entro le ore 15 del 29 novembre 2019. Le candidature saranno selezionate sulla base dei seguenti criteri: vetustà degli immobili con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970, zona sismica, popolazione scolastica coinvolta, tipologia costruttiva dei solai, assenza di finanziamento negli ultimi cinque anni per interventi strutturali o per indagini diagnostiche, eventuale quota di cofinanziamento.

Vai all'avviso pubblico

Università "Aldo Moro" Bari: Presentazione Dottorato in economia e finanza PA. Il 30 ottobre a Bari

Stampa

 

Il prossimo mercoledì 30 ottobre 2019, alle ore 15, presso Aula Magna di Economia , Largo abbazia Stanta Scolastica,   sarà presentato il Dottorato di ricerca in “Economia e Finanza delle Amministrazioni Pubbliche”.  L'iniziativa si svolge in collaborazione con Anci Puglia

Di seguito programma

Saluti
-Vitorocco Peragine (Direttore del Dipartimento di Economia e Finanza, Uniba)

Presentazione del Rapporto
-Marcello Degni (Università Ca’ Foscari e Consigliere della Corte dei Conti)

Tavola Rotonda
- Andrea Ferri (IFEL)
- Massimo Paradiso (DiEF-Uniba)
- Fabrizio Baldassarre (Demdi-Uniba e Sindaco di Santeramo in Colle)
- Pasquale Chieco (Demdi-Uniba e Sindaco di Ruvo di Puglia)
- Domenico Vitto (Presidente Anci Puglia e Sindaco di Polignano a Mare)

Finanza locale: "Verso la legge di bilancio 2020", il 23 ottobre a Roma l’8^ Conferenza annuale Ifel

Stampa

All’appuntamento interverrà il presidente ’Anci nazionale Antonio Decaro. Prevista la partecipazione del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, dei vice ministro dell’Economia e Finanze, Laura Castelli e Antonio Misiani, e del sottosegretario all’Interno Achille Variati. Possibile seguire in diretta streaming conferenza a link https://conferenza.fondazioneifel.it/

Saranno la legge di bilancio e i suoi collegati fiscali al centro del dibattito della 8^ Conferenza annuale di IFEL, la Fondazione dell’Anci per la finanza e l’economia locale, in programma mercoledì 23 ottobre prossimo, dalle 9 alle 17 a Roma presso la Residenza di Ripetta. L’appuntamento, cui interverrà il presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro, vedrà la partecipazione del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, dei vice ministro dell’Economia e Finanze, Laura Castelli e Antonio Misiani, e del sottosegretario all’Interno Achille Variati.

La giornata si aprirà con la relazione introduttiva del direttore della Fondazione Pierciro Galeone, cui seguiranno gli interventi del segretario Generale dell’Anci Veronica Nicotra, di Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina e Presidente di Anci Lombardia e di Andrea Ferri, responsabile del Dipartimento di Finanza locale dell’Anci-Ifel.

I tempi della manovra finanziaria e le questioni aperte per i Comuni saranno discussi in una tavola rotonda moderata da Gianni Trovati, de Il Sole 24 Ore, con gli interventi del sindaco di Novara Alessandro Canelli, degli assessori al Bilancio Federico Gianassi (Firenze), Gianni Lemmetti (Roma) e Roberto Tasca (Milano) e del deputato Francesco Lollobrigida (V Commissione Bilancio della Camera). Chiuderà i lavori mattutini Guido Castelli presidente IFEL.

I lavori proseguiranno nel pomeriggio e riguarderanno gli investimenti sostenibili e il ruolo dei Comuni. Interverranno: il responsabile dell’Osservatorio sul Investimenti comunali IFEL Angelo Rughetti; il responsabile del Dipartimento Studi ed economia territoriale IFEL Walter Tortorella; il responsabile Dipartimento politiche di coesione e investimenti territoriali Anci-IFEL. Francesco Monaco. A seguire un’altra tavola rotonda con il vice Presidente Anci Matteo Luigi Bianchi, e il coordinatore dei Piccoli Comuni Massimo Castelli, sindaco di Cerignale. Con loro i sindaci Enrico Bini (Né Monti) e Luca della Bitta (Chiavenna), i deputati Andrea Mandelli e Massimo Garavaglia, della Commissione Bilancio della Camera, e l’assessore al Bilancio del Comune di Genova Pietro Piciocchi.

Sarà possibile seguire i lavori in diretta streaming su sito della Fondazione IFEL e sul sito dedicato della conferenza https://conferenza.fondazioneifel.it/



Roma, 18 ottobre 2019

Formazione: "Gli acquisti elettronici nella PA": Seminario Anci/Ifel il 24 ottobre a Ruvo

Stampa

"Gli acquisti elettronici nella PA" è il titolo del Seminario formativio organizzato da Anci Puglia e Ifel che si terrà il prossimo giovedì 24 ottobre a Ruvo di Puglia

L'evento è a partecipazione gratuita ed e rivolto agli amministratori e dipendenti dei Comuni associati. Per partecipare compilare il form di registrazione entro martedì 22 ottobre alle ore 10,00. 

Qui potrà anche presentare eventuali quesiti al docente in modo da approfondire il tema nel corso della giornata formativa.

GLI ACQUISTI ELETTRONICI NELLA PA

Le iscrizioni sono aperte sino al martedì 22 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form:  http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_il form

Nel nuovo form di registrazioneè possibile presentare eventuali quesitiin modo daapprofondire il tema nel corso della giornata formativa.

Compila il form obbligatorio sui fabbisogni formativi https://www.fondazioneifel.it/fabbisogni-anci

Per informazioni e assistenza è possibile contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Formazione: "La sezione del PTPCT dedicata all'adempimento degli obblighi di pubblicazione" - Lunedì 14 ottobre, ore 12 webinar Anci/Ifel

Stampa

Anci Puglia segnala webinar Anci/Ifel che si terrà lunedì 14 ottobre 2019 ore 12:00 - 13.30

La sezione del PTPCT dedicata all’adempimento degli obblighi di pubblicazione

Lunedì 14 ottobre 2019 - ore 12:00 - 13:30

 ISCRIVITI

Il webinar analizza la trasparenza amministrativa all'interno degli strumenti di programmazione dell'Ente locale - in particolare nel Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT) - evidenziando ruoli, responsabilità e implicazioni organizzative.

PROGRAMMA

 

  • Coordinamento tra PTPCT, Codice di comportamento e documenti di programmazione strategico-gestionale con riferimento al rispetto degli obblighi di trasparenza
  • Gli obiettivi strategici in materia di trasparenza amministrativa
  • Identificazione dei responsabili della trasmissione e pubblicazione di dati e documenti
  • Pianificazione delle attività di monitoraggio
  • Attivazione del procedimento disciplinare in caso di inadempimento degli obblighi di pubblicazione
  • Rendicontazione dell’attuazione delle misure di trasparenza nella relazione annuale del RPCT ai sensi dell’art. 1 c. 14 della legge n. 190/2012

RELATORE

Fabrizio Di Mascio - Professore Associato di Scienza Politica presso l'Università di Torino

 

La partecipazione ai webinar è gratuita. I webinar sono destinati al personale dei Comuni.

 

ATTENZIONE: per partecipare ai webinar è necessario disporre di una connessione internet a banda larga e di cuffie o casse. Per verificare che il proprio computer sia correttamente configurato per il collegamento alla piattaforma di video-conferenza, prima del webinar è necessario eseguire un rapido test di connessione.

 

Per maggiori informazioni sui webinar, guarda il videotutorial.

 

I materiali didattici e le registrazioni del webinar saranno disponibili, dopo il seminario, nella sezione Documenti e pubblicazioni, area materiali didattici del sito https://www.fondazioneifel.it/.

Per maggiori informazioni consultare la sezione formazione del sito https://www.fondazioneifel.it/

Assemblea precongressuale Anci Puglia - lunedì 14 ottobre a Bari

Stampa

In vista della XXXVI^ Assemblea annuale Anci e della XIX Assemblea congressuale nazionale che si terranno ad Arezzo, dal 19 al 21 novembre 2019, il prossimo lunedì 14 ottobre presso la sede Anci di Bari è convocata la Assemblea precongressuale Anci Puglia.

La documentazione di interesse è dispoonibile cliccando quì

 

Formazione: Riepilogo eventi Anci/Ifel nel mese di ottobre 2019

Stampa

Riportiamo di seguito il calendario riepilogativo degli eventi formativi Anci Puglia/Ifel in programma nel mese di ottobre 2019

LA NUOVA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA

Iscrizioni entro l'8 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form:

   http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=132 

 

Attuare un Modello Organizzativo per la Protezione dei Dati (MOPD) nell’ente locale

Iscrizioni entro l'18 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form:  http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=135

 

GLI ACQUISTI ELETTRONICI

Iscrizioni entro il 22 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form:  http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=136 

 

  • 28 ottobre @ Modugno - Sala Beatrice Romita, via Maranda 52

IL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI NEGLI ENTI LOCALI (DL. 174/2012 – L. 213/2012)

Iscrizioni entro il 24 ottobre alle ore 10,00 compilando il seguente form:   http://www.anci.puglia.it/index.php?option=com_surveyforce&;survey=134

Legge di bilancio - ANCI e UPI scrivono a Presidente Conte per chiedere “Subito tavolo per Città e territori”

Stampa

Il rilancio degli investimenti locali, la messa in sicurezza del patrimonio pubblico, la stesura dell’Agenda urbana e di un nuovo piano per le periferie, risorse certe per garantire ai cittadini i servizi essenziali, la ristrutturazione del debito degli enti locali: sono queste le priorità su cui il Presidente di ANCI, Antonio Decaro, e il Presidente di UPI, Michele de Pascale, hanno chiesto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, l’avvio di un confronto in vista della predisposizione della Legge di Bilancio 2020.

Decaro e de Pascale, nellla nota inviata al presidente del Consiglio, a nome dei sindaci che amministrano i Comuni, le Città metropolitane e le Province, oltre alla richiesta di un incontro chiedono  l’apertura di un vero e proprio tavolo di confronto “per affrontare insieme questioni che se non risolte metteranno a rischio l’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini” e condividere le possibili soluzioni, prima che la Legge di Bilancio sia approvata.

Anci Puglia seleziona tecnici per gruppo di lavoro a supporto Comuni in dissesto finanziario: Domande entro ore 12 del 25 ottobre 2019

Stampa

La domanda e gli allegati dovranno essere inviati ad ANCI Puglia entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 25 ottobre, pena l'inammissibilità. La MANIFESTAZIONE DI INTERESSE e il relativo ALLEGATO A sono scaricabili nella Sezione Associazione Trasparente del sito www.anci.puglia.it

La recente crisi economica che ha colpito l’Italia e le politiche di austerity ne sono seguite si sono abbattute pesantemente anche in Puglia producendo gravi ripercussioni sui bilanci dei Comuni pugliesi. Da diversi anni la finanza pubblica locale versa in uno stato di crisi riconducibile a diverse cause compendiabili nel blocco alla leva tributario, nei tagli ai trasferimenti erariali, nei discutibili criteri di riparto del fondo di solidarietà comunale nonché nelle criticità medologiche nella determinazione dei fabbisogni standard e delle capacità fiscali standard. Tali cause si sono riverberate sui Comuni, specie su quelli finanziariamente più fragili, oggi chiamati ad accedere ai duri piani di riequilibrio finanziario o costretti ad arrendersi al dissesto.

Per supportare i Comuni pugliesi in questa difficile fase finanziaria, ANCI Puglia intende istituire un Gruppo di Lavoro (GdL) “Soccorso tecnico dissesti finanziari” al fine di offrire un supporto tecnico ai Comuni in difficoltà finanziaria. Tale GdL verrà reclutato tramite una selezione pubblica rivolta agli iscritti agli ordini dei commercialisti che abbiano avuto esperienze amministrative o gestorie in Comuni, dirigenti e funzionari finanziari in Comuni e docenti universitari di ruolo.

L’iniziativa, richiesta largamente dai Comuni pugliesi, consente di affiancare risorse umane specializzate nelle materie giuridico-finanziarie al personale comunale che, specie negli enti locali più piccoli è decimato dai blocchi del turnover ed oberato dai numerosi adempimenti imposti dall’armonizzazione contabile. La costituzione del GdL può rappresentare una esperienza unica in Italia.

Nel conseguimento dell’obiettivo, ANCI Puglia intende richiedere l’ausilio, anche organizzativo, della Regione Puglia.

Domanda di partecipazione – Termini e modalità

La domanda e gli allegati dovranno essere inviati ad ANCI Puglia entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 25 ottobre, pena l'inammissibilità. La MANIFESTAZIONE DI INTERESSE e il relativo ALLEGATO A sono scaricabili nella Sezione Associazione Trasparente del sito www.anci.puglia.it

Alla domanda di candidatura, da redigere secondo le modalità e lo schema previsto dal bando (ALLEGATO A) e sottoscritta dal candidato, dovrà essere allegato il curriculum formativo e professionale, redatto secondo il modello europeo, oltre al proprio documento di riconoscimento in corso di validità. 

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home News