Minervino di Lecce: venerdì 24/01 Incontro/dibattito su Fusione tra Comuni

Il tema della Fusione tra Comuni è un tema difficile da affrontare anche perché, molto spesso, si presta a campanilismi, strumentalizzazioni e ipocrisie che non sempre si ha la forza di affrontare con la giusta e imparziale visione.

“OPPORTUNITA’ o OBBLIGO FUTURO: vantaggi e svantaggi della FUSIONE tra Comuni”, è il titolo dell’incontro che si terrà venerdì 24 p.v. presso la sala consiliare del comune di Minervino di Lecce, con inizio alle ore 18.00, durante il quale si proverà a dare delle risposte.
Patrocinato da ANCI Puglia e voluto dall’Amministrazione Comunale di Minervino di Lecce guidata dal Sindaco Ettore Caroppo, l’incontro ha come obbiettivo quello di approfondire un argomento che fa molto discutere, prestandosi a
strumentalizzazioni, aprendo polemiche su temi sopiti tra paese e paese, dibattiti basati su campanilismi medievali ma che in realtà potrebbe nascondere delle affascinanti brillanti soluzioni per un futuro migliore, basato su migliori servizi,
scuole più moderne, riduzione di costi, meno tasse e pertanto maggiori investimenti. A chiarire le idee di quanti parteciperanno, saranno gli esperti ospiti che grazie alla loro esperienza amministrativa anche di lungo corso sapranno dare le giuste risposte per comprendere i vantaggi o gli svantaggi di una FUSIONE di comuni. A rappresentare il  residente di ANCI Puglia il già cinque volte Sindaco di Faggiano (Ta) ed attuale vice segretario di ANCI Puglia Sgobba Domenico e
componente nazionale e regionale della Consulta Piiccoli Comuni ANCI. Luigino Sergio già Sindaco del comune di Martignano ed esperto in gestione degli Enti Locali oltre che impegnato a ricoprire altri importanti incarichi.
Francesco Rausa Presidente dell’Unione della Costa Orientale, Sindaco del Comune di Ortelle e componente della Consulta Piccoli Comuni ANCI. Pasquale Ciriolo già sindaco di Castro e Dirigente scolastico da poco in pensione.
Massimo Frangillo avvocato e già assessore del Comune di Santa Cesarea Terme. A fare gli onori di casa oltre all’Assessore Comunale Fredy Cursano, che detiene una specifica delega alla Fusione del Comune di Minervino e il sindaco Ettore Caroppo, convinto sostenitore dell’improcrastinabilità di unire Minervino e le frazioni di Cocumola e Specchia Gallone ad un altro comune, lasciando in anticipo il ruolo di sindaco.