Noci - Quadri del Barsento: presentato progetto dell’Istituto “Gallo-Positano”

Il Sindaco: "Un percorso didattico di conoscenza e valorizzazione del sito di Barsento di grande importanza"

È stato presentato ieri, mercoledì 29 gennaio, il progetto "Quadri del Barsento", promosso dall'Istituto Comprensivo Gallo-Positano di Noci,
tra i pochi nella Città Metropolitana di Bari finanziati dal Piano triennale delle Arti 2019-2020, come azione di "potenziamento delle
conoscenze storiche, storico-artistiche, archeologiche, filosofiche e linguistico-letterarie relative alle civiltà e culture dell'antichità".

Presenti alla conferenza stampa tenutasi presso l'istituto scolastico il prof. Gianluca Mastrocinque, professore associato alla Cattedra di
Archeologia Classica dell'Università di Bari, nonché referente del sito archeologico di Egnazia, e l'architetto Francesco Giacovelli, studioso
del sito, la dott.ssa Caterina Annese, funzionario della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio della città di Bari, e il Sindaco di
Noci, dott. Domenico Nisi.

«Il progetto ha un rilevante valore didattico, per l'intreccio dei linguaggi artistici che configura questo percorso fatto di conoscenza e
valorizzazione di una importante risorsa del territorio, impegno creativo e dimensione storica. Un percorso didattico di ri-scoperta del
sito di Barsento, che interesserà tutti gli ordini di scuola dell'Istituto, dalla Scuola dell'infanzia alla Scuola secondaria di primo grado. La verticalità dei gruppi di lavoro, come specifica scelta didattica – sottolinea la referente del progetto, prof.ssa Marta Mansueto, –caratterizzerà tutte le fasi di realizzazione del progetto, consistente nello studio di diversi aspetti del sito: paesaggistici, archeologici, architettonici, storici».

La dirigente scolastica, prof.ssa Chiara d'Aloja, spiega che «il progetto prevede la produzione di una guida in formato multimediale, strutturata per "quadri", con immagini, racconti relativi alla storia del sito e narrazioni leggendarie e fiabesche (Scuola dell'infanzia e Scuola primaria), report sugli aspetti archeologici e architettonici, inserti in lingua straniera (Scuola secondaria di primo grado) e brani musicali di raccordo (Orchestra della sezione ad indirizzo musicale)». L'idea di un tale prodotto finale, trae ispirazione dall'opera del compositore Modest Mussorgskji "Quadri di un'esposizione", una passeggiata musicale fra le opere pittoriche di Victor Hartmann, tradotte in musica.

«Proprio in questi giorni, in cui parliamo tanto dell'importanza della Memoria storica, non possiamo che cogliere con vivo interesse l'iniziativa del nostro Istituto scolastico – commenta il Sindaco Domenico Nisi. – Non solo perché contempera la promozione di un percorso di ricerca e conoscenza in uno dei siti di maggiore rilievo paesaggistico e storico del nostro territorio, il sito appunto di Barsento, ma perché esso non si qualifica come fatto meramente teorico-accademico, ma prevede una restituzione che ha chiari risvolti pratici tanto per i nostri ragazzi che per tutta la comunità».

br /><span style="color: #222222; font-family: Arial, Helvetica, sans-serif; font-size: small;"></p>"