Sicurezza edifici scolastici: Assegnazione contributi agli enti locali su progettazione esecutiva interventi

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato sulla Gu dell’8 maggio 2021, il comunicato relativo al decreto 3.5.2021, al link .
Il decreto attiene l’assegnazione del contributo per il 2021 agli enti locali beneficiari di 128 milioni di euro per la progettazione definitiva ed esecutiva di interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, efficientamento energetico delle scuole e degli edifici pubblici, e per la messa in sicurezza delle strade, come da relativa graduatoria. Le risorse riguardano l’articolo 1, commi da 51 a 58, della Legge di Bilancio per il 2020, (Legge 160/2019) per le spese di progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di messa in sicurezza del territorio come su richiamati.
Gli interventi ammissibili, contrassegnati con il “SÌ” nell’apposita colonna dell’Allegato 1 sono stati attribuiti sulla base delle priorità di cui all’articolo 1, comma 53, della Legge 160/2019, privilegiando gli enti locali con la maggiore incidenza del fondo di cassa al 31 dicembre dell’esercizio precedente rispetto al risultato di amministrazione di cui al rendiconto della gestione del medesimo esercizio, come da graduatoria di cui all’Allegato 2.
I comuni beneficiari del contributo devono affidare la progettazione entro tre mesi dalla data di emanazione del Decreto Ministeriale 3 maggio 2021, quindi entro il 3 agosto 2021. Il decreto prevede che in sede di creazione del CIG deve essere indicato e associato il codice unico di progetto (CUP) identificativo del progetto oggetto di finanziamento.
Si raccomanda, come specificato nel decreto a pena di inammissibilità, l’apertura del CIG e dunque di non utilizzare SMART CIG

Seguici: