Scuola: Pubblicati decreti che assegnano oltre 1.600 milioni per interventi di edilizia scolastica

In allegato Tabella  riepilogativa  degli ultimi  finanziamenti relativi  all’edilizia  scolastica.


Anci informa che stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione il decreto 23 giugno 2021, n. 192  che  distribuisce tra le regioni  i  500 milioni  stanziati  dalla legge 30 dicembre 2020, n. 178, per il finanziamento di interventi di edilizia scolastica ricompresi nella programmazione triennale nazionale 2018-2020, riferiti  all’annualità 2020. L’allegato  A, parte integrante  del decreto, individua  gli interventi da finanziare e  gli  enti locali  beneficiari delle  risorse  erogate  direttamente  dal  ministero.
Gli enti locali individuati nell’allegato A,  sono autorizzati ad avviare le procedure di gara per l’affidamento dei livelli di progettazione e per l’esecuzione dei lavori. I termini indicati per l’aggiudicazione dei lavori sono: 30 giugno 2022 e  31 dicembre 2022, rispettivamente per le opere di importo sotto e sopra la soglia comunitaria. I termini intermedi di avvio dei lavori e di conclusione degli stessi  saranno definiti nell’ambito delle linee guida di cui all’articolo 55 del decreto-legge  n. 77/21, attualmente in corso di conversione.
Gli interventi di cui al decreto  richiamato sono inclusi nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, tra i progetti in essere, nell’ambito della quota di cofinanziamento nazionale del Programma finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU. Non saranno  pertanto ammesse  proroghe dei termini individuati.
Segnaliamo inoltre che è stato inoltre pubblicato  il decreto 15 luglio 2021, n. 217, di approvazione dei piani degli interventi per la manutenzione straordinaria e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici di competenza di  Città metropolitane, Provincie ed enti di decentramento regionale. Circa  1.120 milioni  di  euro  assegnati direttamente agli enti locali di cui  allegato  A,  sulla base dei piani degli interventi presentati da  Città metropolitane, Provincie  ed enti di decentramento regionale.
Gli enti locali di cui all’allegato A sono autorizzati ad avviare le procedure di gara per l’affidamento dei  livelli di progettazione e per l’esecuzione dei lavori.  L’aggiudicazione dei lavori  deve  avvenire  entro il 31 agosto 2022 e il 31 dicembre 2022, rispettivamente per le opere di importo sotto e sopra la soglia comunitaria. I termini intermedi di avvio e di conclusione dei lavori  saranno  definiti nell’ambito delle linee guida di cui all’art. 55 del decreto-legge n. 77/21, attualmente in corso di conversione. Gli interventi  di cui  al decreto in oggetto  sono inclusi  nel  Piano  Nazionale di ripresa e  resilienza,  pertanto non sono ammesse proroghe dei termini individuati.
Si ricorda infine che con nota 10 agosto 2021, n. 27102, il Ministero dell’Istruzione ha comunicato alle Città metropolitane e alle Province la possibilità per gli enti di rivedere gli interventi precedentemente  proposti e approvati con il d.m. 13/2021, anche questi  interventi  sono stati  inseriti  come  quota  di cofinanziamento nazionale nel  PNRR.  Pertanto, Città metropolitane e provincie potranno procedere con la conferma o con la candidatura di interventi alternativi che siano in grado di rispettare le nuove scadenze previste dal PNRR. Le eventuali modifiche all’originario piano, con l’elenco degli interventi proposti per il finanziamento, dovranno essere inoltrate entro e non oltre le ore 18.00 del giorno 31 agosto 2021.
Tabella  riepilogativa  degli ultimi  finanziamenti relativi  all’edilizia  scolastica.

Vai ai documenti:

Seguici: