Piccoli Comuni: Anci: “Governo accoglie nostre richieste su risorse correnti”

“Riscontriamo positivamente alcune disposizioni a favore dei piccoli Comuni inserite in questi giorni nel testo della legge di bilancio”. Lo dichiara Massimo Castelli, sindaco di Cerignale e coordinatore nazionale Anci per i piccoli Comuni. “Un segnale di particolare attenzione rivolto ai Comuni di minore dimensione demografica con maggiori difficoltà socio-economiche, come richiesto dall’Anci, è ora contenuto nella legge bilancio con l’istituzione di un fondo, presso il ministero dell’Interno”, spiega Castelli.

Il fondo ha una dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2022 in favore dei Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti caratterizzati da una riduzione della popolazione di oltre il 5% nell’ultimo decennio, da un reddito medio pro-capite inferiore alla media nazionale e da un indice di vulnerabilità sociale e materiale superiore alla media nazionale.
“Questi criteri – conclude il delegato Anci – accolgono, in sintesi, alcune richieste che come Anci abbiamo rappresento con forza in ogni sede utile ed ispirate dalle necessità di una urgente attenzione a quelle aree del nostro paese che vivono una condizione di maggiore sofferenza ormai da troppo tempo”

Seguici: