Anci Puglia

Anci

Paolo Perrone eletto vicepresidente vicario Anci Nazionale: "Mia nomina segnale per il Sud, ora al lavoro per cambiare la manovra"

perrone.jpg"La mia nomina, di cui ringrazio il presidente Fassino e i colleghi sindaci, è anche un segnale di riequilibrio Nord-Sud all'interno dell'Anci. Ora non resta che continuare il confronto con il governo per cambiare la legge di stabilità che, così com'è oggi, è insostenibile per molti Comuni". Lo ha detto il sindaco di Lecce Paolo Perrone, a margine della XVII assemblea congressuale che lo ha designato vice-presidente vicario Anci.
"I tagli della finanziaria e il nuovo sistema di contabilità – ha detto Perrone – arrivano alla fine di un percorso 'lacrime e sangue' per i Comuni ma credo che il governo non abbia alcun interesse a mandarci in dissesto. Confidiamo, quindi, che la massiccia presenza dei ministri e del presidente Renzi ai nostri lavori – ha aggiunto – possa essere l'occasione per rivedere questa manovra, magari cominciando con un percorso più graduale sull'armonizzazione dei bilanci che sì impedisce i malvezzi del passato ma che non può entrare di colpo in bilanci già fortemente in difficoltà".

Database comuni

E' online il nuovo database dei comuni pugliesi, consultabile su due livelli accesso: pubblico e avanzato. Per accedere alla versione avanzata è necessario essere iscritti.

Accedi all'area

Effettua il login

Per accedere a tutti i servizi avanzati del sito, è necessario effettuare la registrazione. L'attivazione dell'account verrà eseguita da un nostro addetto, nel più breve tempo possibile.

Effettua il login - Registrati

Collabora al sito

Inviateci testi ed immagini riguardanti i vostri comuni, eventi e manifestazioni, il nostro team provvederà a pubblicarli sul nuovo sito.  L'indirizzo email a cui inviare le notizie è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home Anci Associazione Paolo Perrone eletto vicepresidente vicario Anci Nazionale: "Mia nomina segnale per il Sud, ora al lavoro per cambiare la manovra"