Conferenza Unificata – Servizi pubblici locali, protezione civile e concorsi pubblici principali temi della ultima riunione

Home  »  Newswelfare   »   Conferenza Unificata – Servizi pubblici locali, protezione civile e concorsi pubblici principali temi della ultima riunione
Immagine di copertina: Conferenza Unificata – Servizi pubblici locali, protezione civile e concorsi pubblici principali temi della ultima riunione
2 Dicembre 2022

L’Anci, nella seduta della Conferenza Unificata dello scorso 30 novembre, ha espresso parere favorevole rispetto allo schema di decreto legislativo di riordino dei servizi pubblici locali di rilevanza economica – Pnrr ma condizionato all’attivazione di un Tavolo tecnico per l’individuazione di alcuni necessari correttivi al provvedimento (leggi qui il documento).
Pur apprezzando la disponibilità del Governo e le modifiche già accolte nel testo in sede di discussione, Anci ritiene necessario, per le connessioni con la materia delle gestioni in house e con le specifiche discipline di settore, affrontare alcune criticità legate alla necessità di chiarire quali siano gli ambiti ed il perimetro delineato dalla riforma in merito alla riorganizzazione degli ambiti e bacini di riferimento dei servizi pubblici (articolo 5 comma 2), al Trasporto Pubblico Locale ( artt. 4 e 32) e alle modalità di affidamento dei servizi pubblici locali a società in house (articolo 17), su cui gravano oneri amministrativi ingiustificati alla luce del diritto comunitario.
Al centro del confronto anche il decreto legislativo sui criteri per la concessione da parte del Dipartimento della Protezione civile dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle Organizzazioni di volontariato. Sul punto l’Anci ha espresso intesa ma con la raccomandazione che, per il prossimo triennio, sia aumentato l’importo destinato al volontariato e siano modificate le attuali quote (50% livello nazionale, 35% livello regionale e solo 15% livello locale). Nel 2021 è stato possibile, infatti, assegnare risorse ai progetti delle Organizzazioni di volontariato locale per un importo pari a circa il 7% delle somme richieste dal territorio.
Nel corso dei lavori della Conferenza Unificata si è discusso anche sullo schema di DPR relativo alle norme di accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi pubblici su cui Anci ha espresso apprezzamento per l’accoglimento della proposta di inserire tra le modalità di svolgimento delle prove preselettive e scritte anche quella da remoto. Una possibilità utile per il contenimento dei costi a carico dei Comuni oltre che per una maggiore speditezza delle procedure concorsuali.
Dalla Conferenza Unificata arriva anche l’intesa sul riparto del cosiddetto Fondo “Dopo di Noi” per l’anno 2022 pari a 76,1 milioni: di questi 15 milioni sono destinati al rafforzamento dell’assistenza delle persone con disabilità grave in vista della definizione di specifici livelli essenziali delle prestazioni. Infine, via libera anche al provvedimento che riguarda il riparto delle risorse stanziate per fronteggiare l’incremento del costo dei carburanti per il trasporto pubblico locale e regionale con la dotazione di 40 milioni di euro, Fondo incrementato di ulteriori 100 milioni di euro.

Di seguito l’esito e i documenti della seduta della Conferenza Unificata che si è riunita il 30 novembre 2022.

I documenti:

Posizione sullo schema di decreto – Servizi pubblici locali di rilevanza economica-Pnrr | Conferenza Unficata 30 novembre2022
Esito Conferenza Unificata_30novembre_2022
Emendamento punto 9 Conferenza Unificata_30 novembre2022
Punto 10 Schema di decreto legislativo per la mappatura e la trasparenza dei regimi concessori di beni pubblici – Conferenza Unificata 30 novembre 2022
Parere sul Programma Statistico nazionale triennio 2023-2025

TAG Anci, Comuni, Conferenza Unificata
Antonio Branca