Emergenza Ucraina: Ulteriori 40mln per i servizi sociali dei Comuni. Richieste entro il 15/02/2024

Home  »  Newswelfare   »   Emergenza Ucraina: Ulteriori 40mln per i servizi sociali dei Comuni. Richieste entro il 15/02/2024
Emergenza Ucraina: Ulteriori 40mln per i servizi sociali dei Comuni. Richieste entro il 15/02/2024
17 Gennaio 2024

Per accedere al contributo, forfettario e una tantum, i Comuni dovranno farne rich/iesta secondo i criteri previsti dall’art. 1 comma 2 dell’OCDPC/927, tramite l’apposito modulo alla PEC fondosocialeucraina@pec.anci.itentro e non oltre il 15 febbraio 2024.


Anci segnala che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge di bilancio n. 213 del 30 dicembre 2023 che dispone, tra l’altro, l’assegnazione anche per il 2023 del contributo, forfettario una tantum, ai Comuni ospitanti un significativo numero di persone richiedenti il permesso di protezione temporanea, per il rafforzamento dell’offerta dei servizi sociali territoriali.
Per accedere al contributo, forfettario e una tantum, i Comuni dovranno farne richiesta secondo i criteri previsti dall’art. 1 comma 2 dell’OCDPC/927, tramite l’invio dell’apposito modulo  debitamente compilato, alla PEC fondosocialeucraina@pec.anci.it, entro e non oltre il 15 febbraio 2024.
A supporto degli Enti locali, ANCI ha redatto delle apposite linee guida (https://www.anci.it/wp-content/uploads/All-2-Guida-alla-compilazione-richiesta-contributo.pdf).
I Comuni potranno richiedere ulteriori chiarimenti, esclusivamente riferiti alla procedura o a difficoltà tecniche connesse alla trasmissione del modulo, scrivendo all’indirizzo mail dedicato infofondoucraina@anci.it.

Documenti utili:

Foto di Derek French: https://www.pexels.com/it-it/foto/persona-mano-ragazza-bandiera-11638281/

Antonio Branca